/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

Affitto bilocale con 3 posti letto, con bellissima e panoramica vista mare, al p.t. di casa indipendente con grande...

per computer w 2234 s LCD nuovissimo mai usato. 20"

SANREMO, SPLENDIDA VISTA MARE. PRIVATO VENDE MONOLOCALE ARREDATO AL 7° PIANO DI UN BEL COMPLESSO IN OTTIME CONDIZIONI....

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | venerdì 19 maggio 2017, 14:03

Imperia: il candidato al Nobel per la pace Hafez Haidar ha incontrato gli studenti del Ruffini

L'intellettuale ha recitato a memoria, nell'Aula Magna dell’istituto scolastico, novelle della sua traduzione dall’arabo all’italiano del classico della letteratura mediorientale “Le mille e una notte” alla presenza delle classi prime dell'istituto e di una classe terza dell'Istituto Nazario Sauro

Un candidato al premio Nobel per la pace ospite all’ IIS Ruffini di Imperia. Hafez Haidar, scrittore libanese con cittadinanza italiana questa mattina ha tenuto un incontro con gli studenti, organizzato dai professori Giovanni Peirone, Anna Vatteone e Francesca Rotta Gentile.

L'intellettuale ha recitato a memoria, nell'Aula Magna dell’istituto scolastico, novelle della sua traduzione dall’arabo all’italiano del classico della letteratura mediorientale “Le mille e una notte” alla presenza delle classi prime dell'istituto e di una classe terza dell'Istituto Nazario Sauro.

Haidar, dopo aver ringraziato tutti coloro che hanno permesso la realizzazione dell’evento, ha ricordato il suo impegno per la pace sul confine tra Libano e Israele che lo ha portato al ricevimento di riconoscenze da parte dell’ONU.

“E’ un onore per la mia scuola di ricevere un candidato al premio Nobel per la pace - ha dichiarato il Dirigente Scolastico Giovanni Poggio a Sanremo News - e occasione unica perché permetterà al progetto educativo del prof. Peirone e della prof.ssa Rotta di stabilire tra i ragazzi rapporti di pace grazie a questo grande mezzo di interlocuzione”.

Presente all’incontro anche il vicesindaco Giuseppe Zagarella che ha dichiarato: “Sono particolarmente lieto che Haidar sia stato candidato al Nobel per la pace, avrebbe potuto esserlo anche per la letteratura, ma questa scelta dimostra come la cultura e letteratura possano essere utilizzati come ‘ponti’ di pace. Il fatto che sia stato ospite in un istituto imperiese è motivo di grande pregio”.

Andrea Gavi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore