/ POLITICA

Spazio Annunci della tua città

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

monolocale ristrutturato nuovo piano terra senza balcone 3 posti letto 350 m dal mare comodo su tutti i servizi 399...

per computer w 2234 s LCD nuovissimo mai usato. 20"

SANREMO, SPLENDIDA VISTA MARE. PRIVATO VENDE MONOLOCALE ARREDATO AL 7° PIANO DI UN BEL COMPLESSO IN OTTIME CONDIZIONI....

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | giovedì 18 maggio 2017, 07:25

Ieri a Genova la manifestazione di protesta dei Vigili del Fuoco "Vogliamo assunzioni ed il contratto!"

A pesare su una situazione già grave, c’è la soppressione del Corpo Forestale dello Stato nel 2017. Ci sono stati passaggi di competenze ai Vigili del Fuoco, ma non un trasferimento degli operatori di spegnimento”.

Si è svolta ieri a Genova la manifestazione di protesta dei Vigili del Fuoco della nostra regione. “La consapevolezza della carenza dell’organico e delle risorse economiche – evidenzia il sindacato Usb - è un fatto incontrovertibile. I Vigili del Fuoco vogliono assunzioni e contratto. A pesare su una situazione già grave, c’è la soppressione del Corpo Forestale dello Stato nel 2017. Ci sono stati passaggi di competenze ai Vigili del Fuoco, ma non un trasferimento degli operatori di spegnimento”.

In Liguria questa anomalia nazionale ha pesato moltissimo creando da subito un aumento degli interventi e un maggiore carico di lavoro. “La convenzione con la Regione Liguria che verrà stipulata sugli incendi boschivi – prosegue l’Usb - dimostra il totale fallimento delle piante organiche nazionali, dettate da un riordino totalmente incapace di accogliere le esigenze di ogni singola regione e spremendo i lavoratori con lo straordinario ad libitum”. L’Usb ha presentato all’assessore della Regione Liguria Giampedrone un documento, dove vengono illustrate tutte le criticità del corpo nazionale e dove si rivendica una vera riforma di protezione civile, coinvolgendo e valorizzando tutte quelle figure che oggi operano nel soccorso; inoltre abbiamo portato a conoscenza all’assessore i finanziamenti che altre regioni impegnano per convenzioni simili. Per ultimo abbiamo richiesto con forza, che venga portata in conferenza Stato/Regione, da parte del Governatore Toti, un documento del governo regionale dove venga messa in luce la scarsità degli operatori e la non rispondenza alle reali esigenze delle piante organiche dei Vigili del Fuoco della Liguria”.

Il documento darà una maggiore attenzione alle problematiche di Vigili del Fuoco e le ribalterà su di un piano politico nazionale. L’impegno da parte della Regione Liguria è stato confermato con un documento che verrà presentato in consiglio regionale martedì 23 maggio.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore