/ POLITICA

Spazio Annunci della tua città

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

Oneglia in palazzo d`epoca interessantissimo appartamento di grande metratura completamente ristrutturato....

monolocale ristrutturato nuovo piano terra senza balcone 3 posti letto 350 m dal mare comodo su tutti i servizi 399...

per computer w 2234 s LCD nuovissimo mai usato. 20"

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | venerdì 21 aprile 2017, 16:23

Vallecrosia: spiagge libere attrezzate, Perri e Russo replicano a Paolino "Deve ammettere che non ha individuato nulla"

"Il bene della città deve prevalere su qualsiasi altra situazione. Per noi è incomprensibile aver fatto passare 4 anni, ormai 5 considerando che si concretizzerà probabilmente l'anno prossimo" - sottolineano dall'opposizione.

Veronica Russo e Fabio Perri

"Il nostro comunicato riguardava le dichiarazioni fatte proprio dall'assessore Paolino quando diceva che lui e la sua maggioranza hanno individuato 3 spiagge libere attrezzate. Non è corretto. Questo perché le spiagge libere attrezzate sono rimaste sia nella tipologia che nella posizione dove erano state indicate dalla precedente amministrazione. Se poi tecnicamente si è dovuto fare un passaggio per evitare giustamente dei ricorsi bene ha fatto l'assessore Paolino a farlo ma e qui che continua la nostra contestazione, ci sono voluti 4 anni per questo progetto per questo iter per questa situazione ed il risultato si poteva ottenere già un anno dopo le elezioni e quindi oggi essere già operativo".

Prosegue il botta e risposta tra i consiglieri Fabio Perri e Veronica Russo contro l'assessore del Comune di Vallecrosia, Emidio Paolino (QUI). I due esponenti della minoranza replicano al membro dell'amministrazione Giordano sulla questione spiagge libere attrezzate. 

"Come sempre, il nostro comunicato e le nostre osservazioni vengono presi come un'accusa ma sono soltanto precisazioni. Il bene della città deve prevalere su qualsiasi altra situazione. Per noi è incomprensibile aver fatto passare 4 anni, ormai 5 considerando che si concretizzerà probabilmente l'anno prossimo. Non c'entra nulla la campagna elettorale, perché un vero e bravo amministratore è a contatto con il cittadino ogni giorno ed è altrettanto pronto a vigilare sull'operato degli amministratori. Paolino deve ammettere che non ha individuato proprio nulla ma bensì ha confermato quanto era stato già scelto con correttivi di natura tecnico giuridica" - chiosano Perri e Russo.

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore