/ EVENTI

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | giovedì 20 aprile 2017, 11:46

Sanremo: buon compleanno Libereso! Questa mattina il taglio del nastro della mostra 'La Forza della Natura' (Foto e Video)

Da oggi a martedì una lunga serie di eventi dedicati al Giardiniere di Calvino

E' il 20 aprile e proprio oggi è il compleanno di Libereso Guglielmi.
A lui, al suo lavoro e alla sua passione è dedicata la mostra 'La forza della Natura', inaugurata questa mattina al forte di Santa Tecla.

Al taglio del nastro hanno preso parte, oltre al Vice Sindaco Leandro Faraldi e all'Assessore Daniela Cassini, anche la famiglia di Libereso e gli amici che lo hanno accompagnato nella sua lunga vita vicino ai fiori e al verde. Presenti anche gli studenti dell'Istituto 'Aicardi' e delle scuole elementari.

Penso che Libereso sia stato un esempio per tutti - ha detto il Vice Sindaco Faraldi - è una giornata particolare, Libereso era una persona particolare ed è giusto che la sua città gli dedichi questo spazio, ma non solo questo”.
Libereso è un esempio e un riferimento culturale per questa città - ha aggiunto l'Assessore Cassini - un esempio per come possiamo costruire il benessere e la bellezza di questa città. Con il suo esempio ci ha insegnato ad amare e ad amare la natura”.


Il programma de 'La Forza della Natura'

Oggi
Ore 11 inaugurazione con il Sindaco Alberto Biancheri e l'Assessore alla Cultura Daniela Cassini.
Ore 13.30 presentazione della mostra' 'Libereso: segni e disegni della Natura" a cura del nipote Ryan Logico e di Donato Di Ponziano Presidente dell'Ass. Civiltà e Progresso.
Ore 16.30 presentazione dell'intervista a Libereso realizzata dalla Seconda B dell'Istituto Ai cardi di Sanremo.
Ore 17 l'importanza del recupero della biodiversità: il museo dei frutti antichi del Vivaio Montina di Cisano sul Neva (SV).

Domani
Ore 16 "La Floricoltura di Sanremo dai tempi di Calvino ad oggi" con Lionello Brea a cura di Garden Club Sanremo.
Ore 17 "Le erbe della salute" presentazione progetto a cura dell'Istituto Aicardi di Sanremo con il fotografo botanico Alfredo Moreschi.

Sabato
Ore 15 "Fiori in famiglia. Storia e storie di Eva Mameli Calvino" incontro con la professoressa Elena Accati, Università di Torino.
Ore 16 "Il ruolo della ricerca per garantire cibo sano e sicuro per tutti" a cura di Garibaldi Angelo, professore ordinario di fitoiatria all'Università di Torino dal 1980.
Ore 17 ''Conoscenza, riconoscimento e proprietà delle più comuni erbe spontanee della Riviera di Ponente" a cura del naturalista Rudy Valfiorito.

Domenica
Ore 11.30 "Cooking show tra fiori eduli, erbe della salute" a cura di Marco Damele (R&B Agricoltura).
Ore 16.30 "La madre di tutte le cipolle", un omaggio alla biodiversità per scoprire e conoscere da vicino la Cipolla Egiziana attraverso aneddoti, suggerimenti sulla coltivazione e degustazione sensoriale a cura di Marco Damele (R&B Agricoltura).

Lunedì
Ore 15.30 "Gli appunti di Libereso", una rubrica di successo con Enrico Anghilante editore di Sanremonews.
Ore 16 "Libereso a Villa Gernetto" immagini e racconti del recupero di uno dei più importanti giardini all'italiana con Dante Galimberti, presidente Gruppo Botanico Amici del Verde di Monza.
Ore 17 ''Libereso: segni e disegni tra ironia e natura" a cura di Diego Lupano.
Ore 18 Orchestra Sinfonica di Sanremo presenta concerto del quartetto d'archi a cura dell'Associazione Amici Orchestra Sinfonica Sanremo.

Martedì 25 aprile
Ore 10 "I semi di Hortives", progetto dedicato alla riscoperta di antiche varietà di ortaggi locali italiani a cura di Marco Nigro.AI termine degustazione guidata di fiori commestibili offerta da "I fiori di Hortives".
Ore 16 "Un pomeriggio, Adamo", lettura del racconto di Italo Calvino a cura di Utopia con Christian Gullone .
Ore 18 "Carne Vegana", spettacolo teatrale a cura di Haiku con Valentina Di Donna.

Mostre
"Libereso: segni e disegni della Natura" a cura di Ryan Logico (dal 20 al 25 aprile) in collaborazione con l'Ass. Civiltà e Progresso.
"La Cipolla Egiziana" fotografie, libri, utilizzi, esposizione. La storia della cipolla egiziana in mostra (dal 20 al 25 aprile) in collaborazione con R&B Agricoltura.
"I fiori eduli e le erbe selvatiche" a cura del naturalista Rudy Valfiorito (sabato 22 e domenica 23 aprile).
"I semi antichi" a cura di Marco Nigro (martedì 25 aprile) in collaborazione con Hortives Milano.
"Nonno Libereso ci ha insegnato ... " mostra con le coltivazioni orticole e aromatiche prodotte dai bambini in contenitori ottenuti dal riciclo di materiali a cura delle due classi terze della Scuola "Borgo Rodari" (dal 20 al 25 aprile).

L'apertura delle mostre è garantita durante lo svolgimento delle iniziative e, grazie alla collaborazione con l'Istituto Professionale di Sanremo, sempre nelle fasce orarie 10.30-13 e 15,30-19.

La manifestazione con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Sanremo è promossa da: Amici Orchestra Sinfonica Sanremo, Associazione Civiltà e Progresso, Edizioni Zem Vallecrosia, Fialntea Garden Club Sanremo, Haiku, Hortives Milano, Istituto per la Floricoltura Aicardi Sanremo, Istituto Tecnico Turistico Sanremo, R&B Regalo & Baratto in Agricoltura, Scuola Infanzia Borgo Tinasso, Scuola primaria “Borgo Rodari”, Utopia, Vivai Montina di Cisano sul Neva. Ideazione e coordinamento della manifestazione: Claudio Porchia

Libereso Guglielmi, botanico di fama internazionale, giardiniere, naturalista, scrittore, disegnatore e autore di numerosi articoli e saggi dedicati alla natura e alle piante. Nato a Bordighera nel 1925, a quindici anni, grazie ad una borsa di studio, è stato chiamato dal professor Mario Calvino a lavorare presso la stazione sperimentale di Floricoltura di Sanremo, dove ha conosciuto Italo, di cui è diventato amico e con cui ha vissuto insieme per dieci anni. Dopo aver diretto una grande azienda floricola del Sud Italia, si è trasferito in Inghilterra dove è diventato capo giardiniere del giardino botanico Myddleton House e ricercatore dell’Università di Londra. Sposato con due figli è tornato in Italia dove su incarico del Credito Italiano ha rimesso a nuovo il Parco di Villa Gernetto a Lesmo. Ha viaggiato e visitato molti paesi europei, dell’Asia e dell’Indonesia. Ha curato diverse pubblicazioni e scritto sulle più importanti riviste italiane e straniere dedicate ai fiori e al giardinaggio. Da pensionato ha continuato a viaggiare e tenere conferenze spiegando il valore delle erbe, trasmettendo il suo amore per le piante e riscuotendo sempre un grande successo con i suoi formidabili racconti e con le sue ricette vegetariane basate sull’utilizzo di fiori e delle erbe spontanee. E’ stato protagonista di diversi racconti di Italo Calvino, d’innumerevoli interviste televisive, radiofoniche e sulla carta stampata, di documentari  e di alcuni cortometraggi.  Dopo una vita avventurosa e affascinante, nel settembre del 2016 ci ha lasciati.

Bibliografia:
“Libereso, Il giardiniere di Calvino”, prefazione di Nico Orengo (Muzzio Editore, 1993);
“Oltre il giardino: le ricette di Libereso” a cura di Claudio Porchia (ed. Socialmente Bologna, 2008);
“Mangiare il giardino: la lezione di Libereso” a cura di Claudio Porchia (ed. Socialmente Bologna, 2009);
“Cucinare il giardino: le ricette di Libereso” a cura di Claudio Porchia (ed. ZEM Vallecrosia, 2012);
“Ricette per ogni stagione” di Libereso a cura di Claudio Porchia (ed. ZEM Vallecrosia, 2014). 

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore