/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | mercoledì 19 aprile 2017, 07:14

Sanremo: raccolta differenziata e 'porta a porta', Confcommercio dà fiducia ad Amaie ma chiede una 'svolta'

“Abbiamo notato la volontà di Amaie Energia nel voler risolvere il problema – ha detto il Presidente, Andrea Di Baldassarre – ma serve un qualcosa in più. In alcune zone della città il servizio è decisamente migliorato, ad esempio rispetto al periodo del Festiva, la ma siamo ancora lontani dalla soluzione".

E’ sempre all’ordine del giorno il problema della raccolta differenziata a Sanremo, a quasi un anno dall’avvio del ‘porta a porta’. Sono molte le testimonianze e le lamentele dei cittadini, spesso però condite dallo scarso senso civico ed educazione di molti di loro, che conferiscono l’immondizia senza seguire i dettami del nuovo sistema.

Questa volta interviene però sull’argomento Andrea Di Baldassarre, presidente della Confcommercio sanremese e noto imprenditore nel settore della ristorazione. Non lo fa per contestare il lavoro di Amaie Energia, ma per chiedere una ‘svolta’ importante all’azienda partecipata matuziana. “Abbiamo notato la volontà di Amaie Energia nel voler risolvere il problema – ha detto – ma serve un qualcosa in più. In alcune zone della città il servizio è decisamente migliorato, ad esempio rispetto al periodo del Festiva, la ma siamo ancora lontani dalla soluzione. Ho recepito diverse testimonianze di colleghe che hanno a che fare con situazioni davvero difficilissime, ma fortunatamente ci sono anche miglioramenti”.

Anche nell’ultimo weekend alcuni esercizi hanno dovuto ‘convivere’ il momento del servizio al pubblico, con l’immondizia a fianco dei negozi: "Sabato scorso ho notato situazioni – prosegue Di Baldassarre - che devono assolutamente essere evitate, soprattutto nei pressi di esercizi, bar e ristoranti. Siamo ancora lontani dall’avere una città pronta sul piano del conferimento ed abbiamo registrato commenti di turisti, che hanno dichiarato il loro dissenso su come viene gestito in questo momento la raccolta”.

Il presidente di Confcommercio, però, è pronto a dare fiducia ad Amaie Energia, che ha chiesto tempo fino a metà maggio per migliorare decisamente il servizio: “Vogliamo stare vicini all’azienda e darle un mano – termina Di Baldassarre – perché ci rendiamo conto che avviare un sistema così complicato non è semplice. Però vogliamo anche far presente che gli imprenditori si fanno trovare sempre pronti, per fare in modo che la città lasci un buon segno nei confronti di chi arriva. Chiediamo ad Amaie Energia di metterci il suo sulla pulizia ed il decoro”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore