/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

fotografica Praktica MTL 5B modello molto vecchio con flash più obbiettivo supplementare e relativa borsa privato...

monolocale ristrutturato nuovo piano terra senza balcone 3 posti letto 350 m dal mare comodo su tutti i servizi 399...

SANREMO, SPLENDIDA VISTA MARE. PRIVATO VENDE MONOLOCALE ARREDATO AL 7° PIANO DI UN BEL COMPLESSO IN OTTIME CONDIZIONI....

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | lunedì 20 marzo 2017, 14:26

Ventimiglia: risolti i problemi per la realizzazione del parco del Corsaro Nero

A seguito dell'avvenuta transazione con la ditta a suo tempo incaricata di montare i giochi e di realizzare la pavimentazione anti-trauma, la Fondazione auspica di concludere i lavori nei tempi prestabiliti

La Fondazione Casartelli-Perraro ha sottoscritto una transazione con la ditta a suo tempo incaricata di montare i giochi e di realizzare la pavimentazione anti-trauma del parco del Corsaro Nero di Ventimiglia.

"L'accordo prevede - spiega l'Avv. Marco Mazzola - che l'appaltatrice rimborsi alla Fondazione il prezzo dei giochi, inizi i lavori entro 10 giorni e li finisca entro 45 giorni dalla consegna dei manufatti a Ventimiglia. La casa produttrice spagnola ha dichiarato che i giochi saranno pronti entro un mese e consegnati entro due mesi. L’appaltatrice si è impegnata a fornire una decina di giochi in più, che verranno destinati ad altri progetti, in diversi quartieri di Ventimiglia od in Comuni limitrofi.

La transazione è stata sottoscritta a seguito della recente conferma, da parte del Comune di Ventimiglia, dell'avvenuta acquisizione dell'area di sedime (ove la Fondazione ha già realizzato le opere edili) e del permanere dell'interesse a realizzare il parco. La Fondazione, nella persona del Presidente dott. Armando Bosio, ha prescelto la soluzione ideata ed auspicata dal compianto Fondatore, sig. Livio Casartelli, ristabilendo, nel contempo, il necessario equilibrio economico-finanziario.

La Fondazione auspica di concludere i lavori nei tempi prestabiliti, garantisce che il parco verrà realizzato in ogni caso e si scusa con la cittadinanza per il ritardo, ancorché, come ben dimostrano gli eventi, non sia dipeso dalla sua volontà".

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore