/ AL DIRETTORE

Spazio Annunci della tua città

Porto Maurizio Borgo Marina Imperia Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Condizioni perfette diesel intergrale colore grigio scuro

J300 S.E. ABS immatricolato 09/2016 versione Limited Edition colori Kawasaki verde/nero km. 12.807 tutti effettuati...

Porto Maurizio Borgo Marina Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Che tempo fa

Cerca nel web

AL DIRETTORE | lunedì 20 marzo 2017, 07:35

Taggia: il vicino non concede la servitù di passaggio per portare la linea aziendale, ragazzo invalido costretto a patire gravi disagi

Un lettore invalido, Ranieri Votano, ha scritto per chiedere aiuto alle autorità per un'incomprensione con il vicino che gli impedisce di far arrivare la linea internet aziendale a casa. In questo modo questo ragazzo invalido al 100% potrebbe riuscire a lavorare da casa.

Un lettore invalido, Ranieri Votano, ha scritto per chiedere aiuto alle autorità per un'incomprensione con il vicino che gli impedisce di far arrivare la linea internet aziendale a casa. In questo modo questo ragazzo invalido al 100% potrebbe riuscire a lavorare da casa. 

"Sono un ragazzo invalido al 100% perchè sono un non vedente. Vorrei fare presente come ancora oggi nel 2017 c'è molta discriminazione per noi persone invalide quando anche spesso e volentieri la legge ci tutela e infatti io per colpa di una persona sto subendo una ingiustizia grave. Racconto in breve l'accaduto, abito a Taggia e lavoro presso ufficio postale di Sanremo centro di poste italiane; la mia azienda, mi ha proposto causa mia invalidità di poter avere il telelavoro, quindi lavorare da casa. Grazie al sindacato grazie ai miei dirigenti, che mi sono stati molto vicino grazie al direttore di filiale di Imperia dopo tanta burocrazia, siamo riusciti ad ottenere tutti i permessi del caso, quindi venerdì doveva venire telecom a mettere linea telefonica aziendale. Qua è sorto il problema perchè all'arrivo della ditta che deve fare lavori per telecom, il mio vicino di campagna affianco alla abitazione non mi concede la servitù per fare passare il cavo sopra il cavo già esistente per poter avere linea telefonica. Per colpa di questa persona devo sempre andare a lavorare in ufficio e nonostante gli sia stato detto che si tratta di una linea aziendale, per una persona invalida, lui rimane della sua idea e non vuole far passare il cavo. La legge invece prevede, che la servitù la debba dare, perchè la telefonia come la luce, acqua, gas, è un bene primario per le famiglie e io chiedo chi legge questo articolo, alla amministrazione di Taggia, alle associazioni consumatori, a chi può saperne più di me, di darmi una mano, a parlare con questa persona e fargli capire che io non sto a casa per divertimento e poi, che la legge non ammette ignoranza. Mi sta portando molto disagio questa situazione perchè io speravo dopo tanto di poter essere nel mio ambiente abitativo e lavorare da casa. Invece per colpa dell'ignoranza della gente, per colpa di persone che non glie ne importa se una persona è invalida o no devo ancora aspettare. Faccio anche un appello a telecom se fosse possibile spostare il palo da dentro la sua proprietà per darmi la possibilità di lavorare in armonia".

Direttore

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore