/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Per disabili e anziani. lo scooter ha 6 mesi con batterie nuove visibile a firenze

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | domenica 19 marzo 2017, 12:30

Badalucco: segnalata la presenza di processionaria a pochi metri da abitazioni e scuole

L'insetto ha un potere urticante micidiale che ha sede nei peli/aculei che ne ricoprono la superficie.

Inizia ad esserci grande preoccupazione a Badalucco per diversi avvistamenti di processionaria. Il pericoloso lepidottero è stato fotografato in regione Ortai, a pochi metri da case, stalle e scuole. Quello di ieri è il secondo caso. Il primo sembra esserci stato pochi giorni fa in località Panarda. La processionaria costituisce infatti un vero pericolo per l'uomo, gli animali e le piante.

L'insetto ha un potere urticante micidiale che ha sede nei peli/aculei che ne ricoprono la superficie. Questi peli oltretutto vengono spesso rilasciati dall'animale e portati in giro dal vento. Se inalati possono provocare gravi fenomeni allergici e addirittura schok anafilattico. Ma i danni peggiori possono derivare dal diretto contatto con la processionaria. L'epidermide dell'uomo può riportare gravi lesioni, soprattutto nel caso dei bambini. In ogni caso occorre ricorrere immediatamente al medico.

I danni più letali li possono subire però i cani ed i cavalli. Questi due animali se arrivano a toccare con la lingua una sola processionaria rischiano la necrosi della lingua e dell'apparato digerente, facendo una morte orribile. Per questo motivo in caso di contatto tra i quadrupedi amici dell'uomo ed il parassita l'intervento del veterinario è urgente e necessario. Per i cani il consiglio è comunque di sciacquare immediatamente la bocca con acqua e bicarbonato, ma senza perdere troppo tempo per raggiungere il veterinario.

Carlo Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore