/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | lunedì 20 febbraio 2017, 14:46

Ventimiglia: riprendono i controlli congiunti della Polizia Locale e delle guardie zoofile, Marenco "Servizio che va oltre l'individuazione delle deiezioni canine"

Una collaborazione quella fra la Polizia Locale e le guardie zoofile che è stata avviata l'anno scorso proprio per offrire un migliore e sempre più competente controllo del territorio per quanto riguarda gli animali domestici, la loro salvaguardia, nonché la loro gestione del rispetto della città, come nel caso delle deiezioni canine.

Sono ricominciati questa settimana i controlli congiunti della Polizia Locale e delle guardie zoofile per quanto riguarda gli animali domestici, le verifiche dei microchip, le eventuali deiezioni canine sul territorio e, ovviamente, potenziali maltrattamenti segnalati, che necessitano di valutazione.

Una collaborazione quella fra la Polizia Locale e le guardie zoofile che è stata avviata l'anno scorso proprio per offrire un migliore e sempre più competente controllo del territorio per quanto riguarda gli animali domestici, la loro salvaguardia, nonché la loro gestione del rispetto della città, come nel caso delle deiezioni canine.

“E' dall'anno scorso che facciamo questi controlli congiunti – spiega il Comandante Marenco – principalmente sono state effettuate delle sanzioni per la mancanza del microchip e per un'errata conduzione del cane. Abbiamo ripreso questa settimana, compatibilmente con la disponibilità delle guardie zoofile: due sono stati gli interventi effettuati a seguito di altrettante segnalazioni relative ad eventuali maltrattamenti di cani.

Credo sia molto importante chiarire – continua il Comandante – che questo non vuole essere un servizio di controllo solo delle deiezioni canine, con conseguenti sanzioni a coloro che non rispettano le disposizioni, ma proprio grazie alla collaborazione con le guardie zoofile abbiamo la possibilità di effettuare un intervento a 360° sulle segnalazioni che ci vengono fatte e che rileviamo dal territorio. Tendenzialmente ne arrivano sia da parte di privati che dalle stesse guardie zoofile. Ci sono però situazioni dove queste ultime non possono intervenire in maniera autonoma, quindi viene richiesto il nostro intervento.”

Controlli che proseguiranno anche nei prossimi mesi, compatibilmente con la disponibilità delle guardie zoofile, nell'intento di far sì che vengano rispettate le disposizioni per quel che riguarda la conduzione dei cani, o la normativa per la loro gestione, anche fra le mura domestiche.

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore