/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Scooter elettrico a 4 ruote Monrach Royale, per disabili e anziani. Possibile avere anche con copertura per la pioggia ...

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | mercoledì 15 febbraio 2017, 17:37

Triora: prosegue l'invio di camion carichi di fieno per le aziende di bestiame flagellate dal terremoto (Foto e Video)

Due camion inviati ed un terzo è pronto per partire.

Non si ferma l’attività della Triora Promotion a favore delle aziende di bestiame colpite dal terremoto prima e dalla neve dopo. Tantissimi gli animali che sono morti per le conseguenze di queste calamità. Da alcune settimane Massimo Di Fazio a Triora in valle Argentina, sta portando avanti una campagna di raccolta fondi per comprare del fieno da portare alle imprese messe in ginocchio dalla natura.



L’idea è nata dal presidente dell’associazione triorense insieme ad un amico, Germano Anfosso, un macellaio di Isolabona. Grazie alla loro volontà ed all’aiuto ricevuto da tantissime persone è stato possibile inviare già due camion carichi di balle di fieno. Il primo è andato a Castelli, in provincia di Teramo mentre il secondo a Penne in provincia di Pescara.

La raccolta fondi sta andando avanti e la generosità non manca. Infatti l’associazione Triora Promotion sta raccogliendo molto denaro ed a breve un terzo carico sarà inviato grazie alla collaborazione con la Protezione Civile che sta indicando i luoghi dove c’è più bisogno per questo genere di aiuti. “È  ancora possibile contribuire all'iniziativa. Per prendere contatti e avere informazioni basta telefonare al numero 392 10 39 508” - ricordano da Triora Promotion.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore