/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Scooter elettrico a 4 ruote Monrach Royale, per disabili e anziani. Possibile avere anche con copertura per la pioggia ...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | lunedì 13 febbraio 2017, 07:14

Sanremo: a due passi dai lustrini del Festival montagna di rifiuti di fronte al nuovo museo civico (Foto)

Un sistema di raccolta, quello attuato dal Comune matuziano, che ha bisogno di essere affinato, ma che ha l’estremo bisogno della collaborazione dei cittadini, affinchè vada in porto.

Le immagini che vi proponiamo, purtroppo, non sono particolarmente edificanti e, questa volta non arrivano da zone periferiche o particolarmente ‘nascoste’ di Sanremo. Riguardano piazza Nota, di fronte alla nuova sede del museo civico ed a due passi dal centro della città, dove è da poco terminata la settimana festivaliera.

Una montagna di rifiuti che non omaggia la città dei fiori e della musica con uno spettacolo edificante. Immondizia di ogni genere, stivata all’inverosimile nei cassonetti e, quando questi sono stati riempiti, anche al di fuori creando una montagna, stile ‘terra dei fuochi’.

Le foto sono state scattate ieri sera e denotano, ancora una volta se ce ne era bisogno, l’assoluta maleducazione di chi, incurante del nuovo sistema di raccolta dei rifiuti, li abbandona vicino ai pochi cassonetti rimasti. Cassonetti che vengono rimossi pian piano da Amaie Energia, anche se non sono mancate durante la settimana del Festival, alcune lamentele degli utenti, per l’eccessivo tempo in cui la sera, i sacchetti conferiti in modo corretto, rimanevano sui marciapiedi, in attesa di essere ritirati.

Un sistema di raccolta, quello attuato dal Comune matuziano, che ha bisogno di essere affinato, ma che ha l’estremo bisogno della collaborazione dei cittadini, affinchè vada in porto.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore