/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 24 gennaio 2017, 07:21

Raddoppio ferroviario. I pendolari elencano le maggiori criticità sul trasporto nell'estremo ponente

La lista comprende quindici criticità tra le più discusse in ordine da quella ritenuta più importante alla meno rilevante.

Raddoppio ferroviario. I pendolari elencano le maggiori criticità sul trasporto nell'estremo ponente

Un elenco delle maggiori criticità sul servizio di trasporto ferroviario dell’estremo ponente in seguito al raddoppio ferroviario nella tratta San Lorenzo-Andora e all’apertura delle nuove stazioni di Imperia e Diano Marina è stato stilato all’interno di una chat di gruppo Whatsapp dei pendolari che ogni giorno percorrono la tratta: “Pendolari Ponentini” e inoltrata ai membri di “Interruzione Ponente”, altra chat di gruppo nata poche settimane prima del raddoppio.

La lista comprende quindici criticità tra le più discusse in ordine da quella ritenuta più importante alla meno rilevante:
1- Agevolazioni coincidenze sia Italia su Italia che Italia/Francia
2- Parcheggi stazione Imperia
3- Uso regionale Thello su territorio francese a fronte corrispettivo carta “Tuttotreno” in abbinata ad abbonamento regionale
4- Manutenzioni stazioni e materiale
5- Ripetitori sulla tratta/gallerie per segnale 3/4g/Wifi
6- Ripari per vento ed agenti atmosferici nella stazione di Imperia
7- Ritardi treni
8- Servizio bus in relazione ad orari di punta
9- Sicurezza incroci e viabilità in prossimità della stazione di Imperia
10- Servizio bar/giornali / tabacchi più macchinette nelle stazioni di Imperia e Diano
11- Completamento della stazione di Imperia
12- Maggiore frequenza di treni nella tratta Ventimiglia/Genova in fase rientro
13- Fermata Thello ad Arma
14- Ottimizzazione dei treni veloci Italia/Francia e corrispondenze regionale/regionale sempre Italia Francia
15- Progetti sulla viabilità alternativa (piste ciclabili) che portino in stazione per Imperia e Diano.

A quest'elenco va aggiunto che da settimane Sebastiano Lopes di Assoutenti continua a ripetere che il periodo di transizione è ormai terminato e che i problemi relativi soprattutto alla stazione di Imperia e alla fermata di Diano vanno risolti. Per questo, insieme ad altri pendolari sta mettendo a punto un dossier da presentare alla Regione e a Trenitalia in vista del prossimo incontro previsto nei prossimi giorni.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium