/ CRONACA

CRONACA | 24 gennaio 2017, 11:57

Dopo quelli alla sua auto, nuova intimidazione all'imprenditore toscano che sta costruendo 'The Mall'

Oltre ad essere socio della Ab Florence di Scandicci, Bacci è anche coamministratore della Coam, ditta di costruzioni che ha sede a Rignano sull'Arno per il quale la procura di Firenze ha chiesto il fallimento.

Dopo quelli alla sua auto, nuova intimidazione all'imprenditore toscano che sta costruendo 'The Mall'

Nuova intimidazione contro l'imprenditore toscano Andrea Bacci, presidente della Lucchese Calcio, amico dell'ex premier Matteo Renzi e titolare della società che ha costruito il primo lotto dell'outlet sanremese e che oggi è sottoposta a procedura fallimentare.

All'indomani degli spari contro la sua Mercedes, questa mattina sono stati scoperti fori causati da proiettili sulla porta d'ingresso e sull'insegna della pelletteria Ab Florence di Scandicci (Firenze) di cui è socio. Del caso, che fa seguito all'episodio analogo avvenuto presumibilmente ieri, contro l'auto parcheggiata di fronte alla ditta, si stanno occupando i carabinieri. Questa mattina, l'imprenditore è stato sentito in Procura.

Oltre ad essere socio della Ab Florence di Scandicci, Bacci è anche coamministratore della Coam, ditta di costruzioni che ha sede a Rignano sull'Arno per il quale la procura di Firenze ha chiesto il fallimento.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium