/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 21 gennaio 2017, 07:31

Vallecrosia: un 2016 positivo per la Polizia Municipale, Capaccio “Siamo sotto organico, ma è stato un anno migliore di quello passato”

Un anno, il 2016, che per il Comune di Vallecrosia ha significato anche il passaggio ad un nuovo sistema di parcheggi che in termini numerici ha sicuramente portato dei buoni riscontri.

Vallecrosia: un 2016 positivo per la Polizia Municipale, Capaccio “Siamo sotto organico, ma è stato un anno migliore di quello passato”

E' stato sicuramente un 2016 quello della Polizia Municipale di Vallecrosia che, nonostante le difficoltà, ha chiuso l'anno in un modo migliore rispetto a quello passato. Difficoltà dovute soprattuto al fatto di essere sotto organico del 30%, un dato che rende sicuramente più difficile l'attività della Polizia Municipale, ma che proprio per questo consente di leggere in maniera molto positiva il 2016.

Il Bilancio nel dettaglio: 5080 verbali, circa 600 in meno rispetto all'anno precedente, ma con un incasso effettivo di 147 mila euro, maggiore del 21%. Circa 50 mila euro, invece, sono state incassate dalla vendita di abbonamenti e gratta e sosta da maggio a dicembre. Sono stati mandati a revisione 337 veicoli, sequestrati 19 mezzi senza assicurazione, denunciate 16 persone all'autorità giudiziaria, rilevati 53 incidenti stradali di cui 27 con feriti. “Abbiamo effettuato inoltre – spiega il Comandante Roberto Capaccio - 33 pattuglie notturne serali in estate e altre 6 notturne in abiti borghesi, mirate a scoprire persone che effettuavano discariche abusive.”

Un anno, il 2016, che per il Comune di Vallecrosia ha significato anche il passaggio ad un nuovo sistema di parcheggi che in termini numerici ha sicuramente portato dei buoni riscontri: “Mi ero espresso in maniera dubbiosa con l'Amministrazione – continua Capaccio – ma devo dire che invece il nuovo sistema ha dato esiti soddisfacenti per quanto riguarda gli incassi e buoni in termini di turnover dei veicoli.”

E' importante sottolineare che l'80% delle multe è stato rilevato grazie allo Street Control, ma utilizzato a supporto dei posti di blocco e non con controlli 'a tappeto' e conseguente invio delle contravvenzioni a casa: “Non credo in un sistema repressivo di questo genere – prosegue Capaccio – e voglio vedere in faccia coloro che commettono gli illeciti, anche perché ho notato che questo viene accettato molto meglio dagli automobilisti. Il nostro non vuole essere un modo per far cassa, ma vogliamo educare coloro che viaggiano alla guida dei loro veicoli. Non è un caso che non ci siano contestazioni alle nostre multe.”

L'anno scorso la Polizia Municipale è stata dotata dello Street Control, di recente sono arrivate le nuove uniformi per gli agenti, per l'anno prossimo è stato messo a bilancio l'acquisto di un autovelox che non sarà posizionato in modo fisso in qualche punto della città, ma servirà anche questo da supporto ai posti di blocco: “La provinciale è sicuramente la strada che ne ha più bisogno – conclude Capaccio – è quella in cui si verificano maggiori infrazioni in termini di velocità. Per quanto riguarda la Romana, con i passaggi pedonali rialzati, la messa in sicurezza delle rotatorie e le corsie precanalizzate per le svolte, siamo riusciti ad ottenere una buona fluidità per quanto riguarda il traffico e lo scorrimento delle auto che, ricordo, non è da meno di quello dell'Aurelia, 800 veicoli monodirezionali all'ora in entrambi i sensi sulla prima, e 1100 sulla seconda.”

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium