/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 19 gennaio 2017, 12:43

Ponente ligure nella morsa degli incendi: sono ora quattro i Canadair impegnati nello spegnimento con 50 uomini a terra

Due dei tre aerei stanno operando nella zona di Pantasina, Vasia e Carpasio mentre il terzo lavora in quella di Cesio e Passo del Ginestro. Si tratta sicuramente delle zone più colpite dagli incendi e che quindi hanno bisogno dei mezzi aerei. C’è anche un elicottero che sta andando a Pieve di Teco, dove si è sviluppato un rogo che si è spostato verso il paese. Situazioni critiche a Gavenola, Gazzo e Borghetto d’Arroscia mentre a Caravonica è ora sotto controllo.

Ponente ligure nella morsa degli incendi: sono ora quattro i Canadair impegnati nello spegnimento con 50 uomini a terra

Sono diventati quattro i Canadair impegnati nell’opera di spegnimento degli incendi che sono in atto tra la Valle Impero, la Valle Arroscia e la Valle Argentina che, da circa 36 ore sta tenendo col fiato sospeso residenti e soccorritori.

Due dei tre aerei stanno operando nella zona di Pantasina, Vasia e Carpasio mentre il terzo lavora in quella di Cesio e Passo del Ginestro. Si tratta sicuramente delle zone più colpite dagli incendi e che quindi hanno bisogno dei mezzi aerei. C’è anche un elicottero che sta andando a Pieve di Teco, dove si è sviluppato un rogo che si è spostato verso il paese. Situazioni critiche a Gavenola, Gazzo e Borghetto d’Arroscia mentre a Caravonica è ora sotto controllo.

Oltre ai Canadair e l’elicottero, a terra stanno lavorando a terra 50 uomini, divisi equamente tra Vigili del Fuoco e Protezione Civile che, tra l’altro vede il responsabile lavorare fianco a fianco con i pompieri, nella sala operativa del Comando provincia di Imperia. Un quarto Canadair e un altro elicottero della Regione stanno intervenendo a supporto dei tre aerei antincendio che operano da stamani sul lungo fronte di fuoco in Valle Argentina dove le fiamme hanno incenerito un casolare abbandonato. Sul posto anche il sindaco di Caprasio Claudio Serravalli.

C’è ottimismo tra i soccorritori per arrivare entro il pomeriggio ad avere gli incendi sotto controllo. Ovviamente se il vento lascerà lavorare i mezzi aerei che stanno dando una grossa mano. Poi dovrà iniziare l’opera di bonifica, sperando in qualche goccia di pioggia per il fine settimana. Nel pomeriggio, alle 17, vertice in prefettura a Imperia per fare il punto sulla situazione.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium