/ POLITICA

Spazio Annunci della tua città

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

Parrot Bebop 2 con skycontroller, visore, 16 eliche di ricambio, un telaio nuovo due batterie di cui una maggiorata...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | martedì 17 gennaio 2017, 17:53

Alluvione di novembre: nella nostra provincia 40 aziende hanno subito danni per oltre 2 milioni di euro

Oggi pomeriggio alla Camera di Commercio Riviere di Liguria di Imperia, incontro tra l’assessore regionale allo Sviluppo economico Edoardo Rixi ed i rappresentanti dei Comuni, delle associazioni di categoria e delle imprese.

E’ in corso, nella sala multimediale della Camera di Commercio Riviere di Liguria di Imperia, tra l’assessore regionale allo Sviluppo economico Edoardo Rixi ed i rappresentanti dei Comuni, delle associazioni di categoria e delle imprese del territorio colpite dagli eventi alluvionali dello scorso novembre.

All'incontro partecipano anche il presidente della Camera di Commercio Luciano Pasquale e il vicepresidente vicario Enrico Lupi. Nel corso della riunione verrà chiesto all’Assessore Rix di far partire un bando per le imprese danneggiate dall’alluvione di novembre scorso, sia nel savonese che nell’imperiese.

Nella nostra provincia sono 40 le aziende coinvolte per un totale pari a 2 milioni e 97mila euro di danni. Per quella di Savona sono 130 le imprese, per un totale di 7,2 milioni di euro.

Luciano Pasquale, presidente della Camera di Commercio, ha confermato la volontà di chiedere all’Assessore un intervento importante per le imprese: “Abbiamo raccolto le dichiarazioni delle 170 imprese di Imperia e Savona – ha detto - per un totale di quasi 10 milioni di danno. Chiediamo all’Assessore Rixi di aiutare le imprese dei nostri territori, in modo da far fronte agli aspetti importante di sostegno e di riparazione delle parti infrastrutturali. La disponibilità della Regione è fondamentale per aggiungere valore ad un intervento che possa andare incontro alle esigenze delle aziende. I danni riguardano il territorio e quindi indirettamente anche le imprese. Ma è il cuore dell’attività delle aziende che hanno bisogno, visto che il periodo di inattività dall’evento e del danno subito hanno”.

Gli ha fatto eco il vice Presidente Vicario Enrico Lupi: “L’obiettivo dell’incontro con l’Assessore Rixi è quello di creare una startup per le imprese dei territori colpiti. Perché non basta risanare il sistema viario, ma dobbiamo anche superare nell’immaginario collettivo, il fatto che sia una zona da non frequentare. Per la primavera e l’estate dobbiamo garantire il rilancio alle aziende, pure in chiave promozionale per attrarre i turisti. Senza dimenticare i danni che sono stati ampiamente certificati, anche se questa è un’altra branca dell’assessorato”.

L’Assessore Rixi ha dato buone speranze agli imprenditori colpiti dall’alluvione: “Siamo qui per dare risposte concrete alle imprese. Abbiamo un problema di opere pubbliche ma anche di danni alle imprese. Dobbiamo mettere insieme una serie di misure ed io scriverò anche al presidente del Consiglio, per anticipare i contributi statali ma, nel frattempo la Regione sta mettendo in campo una serie di misure. I bandi europei sono vietati e, quindi, le risorse dovranno arrivare direttamente dalla Regione o dal Governo. Qualcosa riusciremo a darla a fondo perduto ed un’altra no. Dobbiamo trovare altre risorse e dovremo fare tutto entro l’estate”.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore