/ CRONACA

CRONACA | 17 gennaio 2017, 14:49

Imperia: nuova udienza al processo per estorsione ai 'porteur', il pentito sostiene di essere stato minacciato

Vista la dichiarazione di Sarnataro, il Pm Antonella Politi ha chiesto di acquisire le testimonianze precedenti ed il tribunale ha chiesto la testimonianza dei parenti di Sarnataro che sarebbero stati minacciati.

Imperia: nuova udienza al processo per estorsione ai 'porteur', il pentito sostiene di essere stato minacciato

Nuova udienza, questa mattina in tribunale ad Imperia, per il processo che vede imputato Giovanni Tagliamento, 60enne napoletano che ha vissuto per molti anni a Sanremo, imputato insieme ad altre persone, in un'inchiesta per estorsione, sfruttamento della prostituzione, danneggiamento, spaccio, furto, ricettazione e detenzione di armi.

Questa mattina è stato ascoltato il pentito Alessandro Sarnataro, che doveva testimoniare su diverse posizioni ma non su quella di Tagliamento. Sarnataro ha iniziato la deposizione, soprattutto sulle vicende del locale notturno ‘Piper’ e su quanto accadeva all’interno. Ma si è poi interrotto, dicendo di avere subito delle minacce da parte di Stefano Amanzio. A quel punto, vista la dichiarazione di Sarnataro, il Pm Antonella Politi ha chiesto di acquisire le testimonianze precedenti ed il tribunale ha chiesto la testimonianza dei parenti di Sarnataro che sarebbero stati minacciati. Se emergessero veramente le minacce dichiarate dal pentito, le testimonianze delle udienze preliminare potrebbero essere acquisite nel processo, che è stato aggiornato a martedì prossimo.

La vicenda, secondo le indagini svolte dagli inquirenti, vide Tagliamento e gli altri indagati che avrebbero preteso da tre porteur del Casinò di Sanremo una percentuale sui loro guadagni. Secondo le indagini Procura, in una serie di intercettazioni telefoniche ed ambientali, appostamenti e pedinamenti, gli indagati avrebbero minacciato uno dei porteur, puntandogli un coltello contro il torace.

La difesa è rappresentata dagli avvocati Luca Ritzu, Marco Bosio, Alberto Bellotti, Marco Rovere, Salvatore Sciortino, Mario Ventimiglia e Ramez El Jazzar. Insieme a Tagliamento gli indagati sono: Stefano Amanzio, 46 anni, residente a Ospedaletti, Mario Capello, 52 anni per la tentata estorsione. Sfruttamento della prostituzione per Gianni Di Fuccia, Pasquale Galantuomo, Gianna Patrizia Negretti e Paul Darmanin. Stefano Amanzio, deve rispondere di spaccio di droga insieme a: Alessandro Caricchio, Lino Francesco Lantero, Leila Zouhar, Florenc Medjani, Siad Ed Dahir, Mario Mistretta, e Pasquale Falcone. Stefano Amanzio è anche accusato di sfruttamento della prostituzione e, insieme a Bruno Rossi di Sanremo anche di danneggiamento doloso. Alessio Scuzzi, Santo Vancone e Giuseppe Pappalardo sono indagati per ricettazione.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium