/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | lunedì 16 gennaio 2017, 18:16

Taggia: la sede centrale dell'Alberghiero rimane chiusa ancora un giorno, oggi i primi rilievi e domani vertice in Provincia per decidere come intervenire

La sede potrebbe riaprire già mercoledì ma con meno spazi disponibili.

Taggia: la sede centrale dell'Alberghiero rimane chiusa ancora un giorno, oggi i primi rilievi e domani vertice in Provincia per decidere come intervenire

Rimarrà chiusa anche domani la sede centrale dell’Alberghiero sul lungomare di Arma di Taggia. La decisione è stata presa stamani nell’ambito di un sopralluogo con i tecnici ed il dirigente scolastico, Sergio Maria Conti, insieme ad una ditta che ha effettuato alcuni rilievi.

L’istituto è stato chiuso in via straordinaria ed a scopo precauzionale dopo il crollo di alcuni calcinacci da un soffitto all’interno dell’aula informatica. L'evento è avvenuto giovedì scorso davanti agli occhi attoniti di alcuni studenti. Secondo alcune indiscrezioni, dai primi rilievi si sarebbe profilata una grave situazione per quanto riguarda i soffitti dell’ultimo piano e dei corridoi. Se trovassero conferma le prime ipotesi emerse stamattina, sarà necessario procedere a stretto giro con i primi lavori di sistemazione ma con qualche sacrificio per docenti e studenti. 

Domani ci sarà un nuovo vertice in Provincia ad Imperia, dove sarà delineato il quadro degli interventi da effettuare per la messa in sicurezza dello stabile oltre a definire la road map e la tempistica con cui affrontare il problema. Nel frattempo anche l'Associazione Italiana Genitori guarda con attenzione all'evoluzione della situazione 'Alberghiero'. In attesa di conoscere il responso sui primi accertamenti tecnici condotti stamani, i genitori hanno già messo la questione dell'istituto di Taggia, all'ordine del giorno del prossimo incontro. 

Intanto sia gli studenti che i docenti guardano già a mercoledì quando potrebbe già riaprire l'edificio ma con molti meno spazi usufruibili. Infatti per far fronte alla penuria di spazi che verrebbero a mancare temporaneamente potrebbero essere introdotti dei turni pomeridiani per alcune classi, da svolgere sia nella sede centrale che in quelle distaccate. 

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore