/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | venerdì 13 gennaio 2017, 18:47

Ventimiglia: 14 migranti stipati in un furgone, arrestati i due passeur. Questa mattina l'udienza di convalida

Il giudice, dopo l’interrogatorio, ha rimesso in libertà il 19enne, difeso dall’avvocato Davide Lamonica. Libertà anche per il 29enne, difeso dall’avvocato Tahiri Ramadan (nella foto sotto), ma con il divieto di dimora Imperia, Savona, Cuneo ed Aosta.

Il fenomeno dei passeur, al confine italo-francese tra Ventimiglia e Mentone è sempre più presente. Come i continui tentativi di espatriare verso la Francia autonomamente, da parte dei profughi arrivati fino alla città di confine e che, purtroppo, molto spesso si trasformano in tragedia.

Altri due passeur sono stati arrestati mercoledì sera mentre, a bordo di un furgone avevano 14 nordafricani. Si tratta di un albanese di 29 anni ed un afgano di 19, entrambi fermati con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Con il confine ‘sbarrato’ dai francesi, i migranti tentano di passare in ogni modo e, quello di rivolgersi ai passeur è sicuramente quello più utilizzato. Le tariffe sono le più disparate, da 50 a 200 euro a persona.

Questa volta ai due stranieri non è però andata bene e, oltre a non essere riusciti a superare il confine, sono stati anche arrestati. Questa mattina, in tribunale, si è svolta l’udienza di convalida dell’arresto, confermato per entrambi, anche se poi rilasciati.

Il giudice, dopo l’interrogatorio, ha rimesso in libertà il 19enne, difeso dall’avvocato Davide Lamonica. Libertà anche per il 29enne, difeso dall’avvocato Tahiri Ramadan (nella foto sotto), ma con il divieto di dimora Imperia, Savona, Cuneo ed Aosta. Le indagini intanto proseguono e, nei prossimi giorni verrà fissata una nuova udienza.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore