/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | martedì 10 gennaio 2017, 12:01

Ecco il bilancio di un anno di duro lavoro per i Carabinieri della provincia di Imperia: calano i reati

Questi numeri traducono la realtà giornaliera dei circa 350 Carabinieri del Comando Provinciale di Imperia, delle Compagnie e delle Stazioni, la cui attività di controllo preventivo del territorio si è tradotta in 18072 servizi esterni di pattuglia, 2000 servizi di ordine pubblico e assistenza a manifestazioni nei quali quotidianamente si è avuto il contatto costruttivo e produttivo con i cittadini, anche nei comuni più piccoli, anche nelle frazioni con pochissimi abitanti.

I reati commessi in provincia nel 2016 registrano un deciso calo rispetto all’anno precedente: dagli 11788 del 2015 si scende ai 10174 dell’anno appena trascorso (il dato è aggiornato alle prime ore di questa mattina).

Il Numero di Emergenza 112 ha registrato 26781 chiamate, non solo riferite a reati in corso o a segnalazioni (importantissime) di movimenti “sospetti”, ma anche – a dimostrazione della pubblica utilità dell’utenza 112, che nei prossimi mesi diventerà il numero unico di riferimento per emergenze - richieste più vicine alle necessità di ogni giorno: dalle condizioni del meteo, al traffico, ad informazioni necessarie per il rilascio di documenti, per citarne alcune.

Il reato più diffuso è ancora il furto: sono state sporte ai Carabinieri dei comandi della provincia di Imperia 3364 denunce (3682 nel 2015); di queste, 685 sono relative a furti in abitazione (sono state 750 nel 2015). Di questi ne sono stati scoperti sono 249, quelli in abitazione con autori noti sono 24. Si è proceduto per 52 rapine, invariate rispetto all’anno precedente, molte delle quali in realtà furti  “trasformati”  in rapina per la violenza su cose o persone. L’attività di contrasto è stata adeguata e più incisiva rispetto al 2015: infatti, alla mezzanotte del 31 dicembre, sono stati effettuati 386 arresti (364 nel 2015) e 1444 persone denunciate. Nell’anno appena passato si sono verificati, inoltre: 429 truffe e frodi informatiche, con 86 persone denunciate.

Nel campo del contrasto allo spaccio, sono state arrestate 57 persone e 61 denunciate con circa 10 kg di cocaina, 300 grammi di eroina, 21 kg di cannabis indica (hashish, olio di hashish, marijuana già essiccata) , 1800 piante di marijuana, 370 francobolli imbevuti di LSD sequestrati e 195 persone segnalate all’autorità amministrativa quali assuntori. 4 persone sono state arrestate e 74 denunciate per reati connessi alle armi, con 72 fucili, 13 pistole e più di 1000 cartucce sequestrate. Fondamentale è stato anche il controllo sulla sicurezza della circolazione stradale: registriamo 440 interventi in incidenti stradali e assistenza, con 282 feriti e 4 persone decedute. 155 sono le patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza alcolica o da stupefacenti. Nel complesso, 187 persone sono state denunciante per violazioni al Codice della Strada di rilevanza penale.

Questi numeri traducono la realtà giornaliera dei circa 350 Carabinieri del Comando Provinciale di Imperia, delle Compagnie e delle Stazioni, la cui attività di controllo preventivo del territorio si è tradotta in 18072 servizi esterni di pattuglia, 2000 servizi di ordine pubblico e assistenza a manifestazioni nei quali quotidianamente si è avuto il contatto costruttivo e produttivo con i cittadini, anche nei comuni più piccoli, anche nelle frazioni con pochissimi abitanti. Ultima dimostrazione di vicinanza è stata in occasione degli eventi meteorologici del novembre scorso.

Il tutto in un quadro di sinergia e di stretta collaborazione, coordinato dalla Prefettura e dall’Autorità Giudiziaria, con le altre Forze di Polizia (in particolar modo con la Polizia di Stato).

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore