/ POLITICA

Spazio Annunci della tua città

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Per disabili e anziani. lo scooter ha 6 mesi con batterie nuove visibile a firenze

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | domenica 18 dicembre 2016, 23:12

Il gruppo Cozzi Parodi continua a vendere i suoi gioielli: Hotel Aregai, Castellaro Golf e terme di Pigna

Dopo il porto di Ventimiglia a Monaco, parte delle quote di Portosole ad una finanziaria inglese, in vendita altri "gioielli" di gran pregio del Gruppo Cozzi Parodi.

Non solo il porto di Ventimiglia alla Società Porti di Monaco, una parte delle azioni della Portosole Cnis Spa al Fondo di diritto inglese Reuben Brothers (sembra un terzo delle quote di proprietà che ammonterebbero all'82 per cento del totale. Più o meno il 27 per cento).

Per azzerare definitivamente il pesante passivo accumulato negli anni con le banche e i fornitori il Gruppo Cozzi Parodi che, dopo la morte del compianto Gianni Cozzi, fa capo a Beatrice, per tutti "la Signora dei porti", ha deciso di vendere altri "gioielli" di sua proprietà. Gioielli di gran pregio per i quali la richiesta presenta numeri con molti zeri. Un'operazione che prevede la vendita di tre grandi attività della provincia affidata allo Studio Dama, specializzato in consulenza immobiliare personalizzata. Un'azienda in continua espansione anche in questi anni in cui il mercato ha messo a dura prova molti operatori del settore.

In cosa consiste il nuovo pacchetto di immobili messi in vendita per azzerare i debiti e fare cassa. A Santo Stefano al Mare l'Hotel Marina degli Aregai, una struttura alberghiera, direttamente sulla spiaggia con una richiesta da 40 milioni di euro; c'è anche il Castellaro Golf resort per 50 milioni di euro; e le Terme di Pigna per circa 20 milioni di euro. I particolari cliccando QUI.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore