/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | domenica 18 dicembre 2016, 07:52

Imperia: il dramma di Salvatore Capace, ex operaio Sasso e Agnesi a 59 anni disoccupato

Come lui in molti sono nella stessa situazione e Salvatore vorrebbe riunirli tutti un'associazione che si faccia carico di portare avanti la voce di chi, superati i 50 anni si trova in difficoltà lavorative

Imperia: il dramma di Salvatore Capace, ex operaio Sasso e Agnesi a 59 anni disoccupato

E' rimasto senza lavoro, dopo anni alla Sasso e poi all'Agnesi e adesso, a 59 anni chiede una mano. Salvatore Capace, operaio imperiese, da anni vive un dramma che oggi lo costringe a vivere nell'abitazione del fratello perché altrimenti non avrebbe un tetto sopra la testa. Come lui in molti sono nella stessa situazione e Salvatore vorrebbe riunirli tutti un'associazione che si faccia carico di portare avanti la voce di chi, superati i 50 anni si trova in difficoltà lavorative.

"Sono stato a parlare col Vescovo, col vice Prefetto e col Prefetto in persona, - racconta Salvatore a Sanremo News - ma non ho ottenuto nessuna risposta, solo una preghiera da parte del Vescovo, che sinceramente mi serve a poco".

Di recente Salvatore ha perso l'ultimo lavoro che era riuscito a trovare.

"Lavoravo in una cooperativa. Portavo con il pulmino i disabili dell'Isah. Guadagnavo appena 250 euro al mese, ma almeno avevo la dignità. Purtroppo però a questa cooperativa, che era gestita dalla Riviera Trasporti, non è stato rinnovato l'appalto e adesso sto aspettando che mi venga riconosciuta la disoccupazione, anche se purtroppo non potrà essere superiore ai 200 euro".

Salvatore non si dà per vinto e prova a trovare un nuovo lavoro.

"Ho fatto domanda ai centri per l'impiego. Sto aspettando due risposte per altrettanti lavori a Sanremo e a Santo Stefano al Mare".

Fino alla chiusura, Salvatore ha lavorato alla Sasso e ha vissuto un dramma, quello della chiusura, troppo simile a quello che stanno vivendo i lavoratori Agnesi.

"Ci sono passato. Ho lavorato anche alla Agnesi ma sono andato via dopo un anno perché non mi hanno rinnovato il contratto quando è arrivato Colussi. Si capiva già allora che sarebbe finita così, e purtroppo avevo ragione".

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore