/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | domenica 18 dicembre 2016, 07:52

Imperia: il dramma di Salvatore Capace, ex operaio Sasso e Agnesi a 59 anni disoccupato

Come lui in molti sono nella stessa situazione e Salvatore vorrebbe riunirli tutti un'associazione che si faccia carico di portare avanti la voce di chi, superati i 50 anni si trova in difficoltà lavorative

E' rimasto senza lavoro, dopo anni alla Sasso e poi all'Agnesi e adesso, a 59 anni chiede una mano. Salvatore Capace, operaio imperiese, da anni vive un dramma che oggi lo costringe a vivere nell'abitazione del fratello perché altrimenti non avrebbe un tetto sopra la testa. Come lui in molti sono nella stessa situazione e Salvatore vorrebbe riunirli tutti un'associazione che si faccia carico di portare avanti la voce di chi, superati i 50 anni si trova in difficoltà lavorative.

"Sono stato a parlare col Vescovo, col vice Prefetto e col Prefetto in persona, - racconta Salvatore a Sanremo News - ma non ho ottenuto nessuna risposta, solo una preghiera da parte del Vescovo, che sinceramente mi serve a poco".

Di recente Salvatore ha perso l'ultimo lavoro che era riuscito a trovare.

"Lavoravo in una cooperativa. Portavo con il pulmino i disabili dell'Isah. Guadagnavo appena 250 euro al mese, ma almeno avevo la dignità. Purtroppo però a questa cooperativa, che era gestita dalla Riviera Trasporti, non è stato rinnovato l'appalto e adesso sto aspettando che mi venga riconosciuta la disoccupazione, anche se purtroppo non potrà essere superiore ai 200 euro".

Salvatore non si dà per vinto e prova a trovare un nuovo lavoro.

"Ho fatto domanda ai centri per l'impiego. Sto aspettando due risposte per altrettanti lavori a Sanremo e a Santo Stefano al Mare".

Fino alla chiusura, Salvatore ha lavorato alla Sasso e ha vissuto un dramma, quello della chiusura, troppo simile a quello che stanno vivendo i lavoratori Agnesi.

"Ci sono passato. Ho lavorato anche alla Agnesi ma sono andato via dopo un anno perché non mi hanno rinnovato il contratto quando è arrivato Colussi. Si capiva già allora che sarebbe finita così, e purtroppo avevo ragione".

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore