/ POLITICA

Spazio Annunci della tua città

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Per disabili e anziani. lo scooter ha 6 mesi con batterie nuove visibile a firenze

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | martedì 13 dicembre 2016, 16:49

Vallecrosia, appalto unico rifiuti: l'Amministrazione non partecipa alla nuova riunione sul cronoprogramma, Paolino “Valutiamo la possibilità di un ricorso alla delibera provinciale”

“Non partecipiamo – spiega l'Assessore delegato all'Ambiente Emidio Paolino – perché vogliamo avere un chiarimento con gli uffici provinciali. Abbiamo fatto delle valutazioni ed inviato un documento alla Provincia, ma anche al Comune di Ventimiglia con cui, ancora una volta, indichiamo le già note ragioni per cui non abbiamo intenzione di aderire a questo appalto unico."

E' in corso questo pomeriggio una nuova riunione tra i comuni del comprensorio intemelio relativa all'appalto unico rifiuti. All'incontro, che avrà ad oggetto la definizione in linea di massima, del cronoprogramma, non prenderà però parte il Comune di Vallecrosia il quale non accenna a fare passi indietro sulla sua decisione di proseguire per quanto riguarda la gestione rifiuti. Questo per le ragioni già spiegate dagli amministratori e legate alla difficile situazione che sta vivendo Vallecrosia: “Non vogliamo diventare la discarica dei comuni vicini”, hanno detto più volte gli amministratori.

“Non partecipiamo – spiega l'Assessore delegato all'Ambiente Emidio Paolino – perché vogliamo avere un chiarimento con gli uffici provinciali. Abbiamo fatto delle valutazioni ed inviato un documento alla Provincia, ma anche al Comune di Ventimiglia con cui, ancora una volta, indichiamo le già note ragioni per cui non abbiamo intenzione di aderire a questo appalto unico. Lettera nella quale chiediamo anche un'audizione in Provincia. Ad oggi siamo in attesa di una risposta e anche qualora ci arrivassero delle garanzie dal punto di vista dei tempi, sarebbe difficile per noi accettare, il cronoprogramma che abbiamo visto fino ad ora non ci soddisfa.”

Dura presa di posizione del Comune di Vallecrosia, dunque, che intende procedere per la sua strada, ma che allo stesso tempo potrebbe creare non pochi problemi ai comuni che, invece, hanno deciso di lavorare alla definizione del cronoprogramma, dunque della pubblicazione del bando. L'eventuale ricorso da parte del Comune di Vallecrosia potrebbe anche bloccare l'iter complessivo dell'appalto unico, dal momento che la gara deve essere comprensoriale, con la possibilità per i comuni del comprensori di rivalersi sui comuni che hanno deciso di prendere posizioni diverse.

Sull'eventualità che questo possa rallentare la definizione del bando di appalto unico, però, e sulla possibilità che da parte degli altri comuni interessati possano essere mosse, ad esempio, anche delle richieste di risarcimento danni, l'Amministrazione del Comune di Vallecrosia ribadisce la necessità di prendere decisioni in favore dei cittadini: “Loro possono dire che hanno ritardato per colpa nostra e noi lo stesso, un amministratore deve fare l'interesse dei propri cittadini” conclude Paolino.

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore