/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Scooter elettrico a 4 ruote Monrach Royale, per disabili e anziani. Possibile avere anche con copertura per la pioggia ...

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Porto Maurizio Borgo Marina Imperia Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | martedì 13 dicembre 2016, 07:11

"Diano Marina ciclabile in ferrovia". Nasce il gruppo di cittadini che chiede la pista ciclopedonale sul vecchio sedime ferroviario

Promotrice del gruppo, che mira a diventare un comitato, è Giada Gramondo, trent’enne, cittadina dianese

“Diano Marina ciclabile in ferrovia”. È il gruppo Facebook nato ieri, dopo l’apertura del nuovo tratto ferroviario, da un gruppo di cittadini che chiede il riutilizzo dell’ex sedime come pista ciclopedonale. Un progetto su cui a Diano Marina si discute da anni, anche in occasione dell’ultima campagna elettorale che ha visto confrontarsi l’attuale amministrazione con altre quattro liste.

Promotrice del gruppo, che mira  a diventare un comitato, è Giada Gramondo, trent’enne, cittadina dianese. “Vediamo quanta gente riusciamo a racimolare. – spiega Giada a Sanremo News –Dopodiché la nostra intenzione è di incontrarci tra di noi e in seguito andare a parlare con l’amministrazione comunale. I progetti in ballo dovrebbero essere due: quello che chiediamo, ovvero il riutilizzo del vecchio sedime come pista ciclopedonale, oppure il trasferimento di una corsia dell’Aurelia sul sedime e mantenere l’attuale Aurelia a senso unico”.

Cristiano Za, vice Sindaco e assessore ai Lavori Pubblici spiega però che il vecchio tracciato della ferrovia sarà utilizzato per ottimizzare la viabilità per il collegamento con la nuova stazione di Diano San Pietro.

Premesso che le porte dell’amministrazione e dei miei uffici sono spalancate a chi porta idee per il beneficio comune, - dichiara a Sanremo News - siamo per certi aspetti vincolati per via della viabilità alla nuova stazione di Diano San Pietro. C’era la volontà di vedere la pista ciclopedonale come nastro che collegasse l’incompiuta con l’ingresso dell’Aurelia, e San Bartolomeo al Mare, utilizzando l’ex sedime della ferrovia, ma indipendentemente da idee, progetti e sogni, a mettere un punto fermo sul riutilizzo è la viabilità per arrivare alla stazione. Non esistendo una strada di cantiere che poteva essere utilizzata a tale scopo, esiste un progetto finanziato dalla Regione, dalle Ferrovie e in parte dai comuni interessati, per ridisegnare la viabilità dall’ingresso di Diano lato San Bartolomeo, che passa sul vecchio sedime in via Saponiera. In quel tratto la ciclabile non ha alcun senso. Nel restante tratto del vecchio sedime sono previsti dei parcheggi”.

Za a ogni modo rivela di non essere entusiasta dell’ipotesi pista ciclopedonale, perché, “Un progetto del genere ha senso se in riva al mare. Se riuscissimo a portare avanti il progetto della pista ciclabile sull’incompiuta, Diano Marina sarebbe l’unico comune ad avere il tratto in riva al mare. È importante che il progetto venga approvato anche per chi verrà dopo questa amministrazione. Purtroppo, quando c’erano i finanziamenti di Area 24 non è stato espletato l’iter burocratico per far sì che il progetto fosse approvato dal comune capofila, ovvero Imperia. I soldi, se non utilizzati vengono richiamati indietro. L’attuale giunta regionale si è tuttavia attivata per reperire fondi in altri capitoli di bilancio. Speriamo che arrivino, ma, ripeto, è fondamentale approvare i progetti”.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore