/ POLITICA

Spazio Annunci della tua città

Porto Maurizio Borgo Marina Imperia Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Condizioni perfette diesel intergrale colore grigio scuro

J300 S.E. ABS immatricolato 09/2016 versione Limited Edition colori Kawasaki verde/nero km. 12.807 tutti effettuati...

Porto Maurizio Borgo Marina Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | martedì 15 novembre 2016, 18:26

Imperia: venerdì prossimo all'Auditorium della Camera di Commercio l'assemblea annuale di Confindustria

L’assemblea annuale di Confindustria di Imperia è incentrata quest’anno su un progetto di ricerca – Officina Imperia - Imperia Resiliente – per la riqualificazione urbana ed ambientale della città.

Venerdi prossimo si terrà l’Assemblea annuale di Confindustria Imperia, presso l’Auditorium della Camera di Commercio Riviere di Liguria, a partire dalle 9.30 con l’intervento del Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia.

L’assemblea annuale di Confindustria di Imperia è incentrata quest’anno su un progetto di ricerca – Officina Imperia - Imperia Resiliente – per la riqualificazione urbana ed ambientale della città. Questo laboratorio, coordinato dal centro di ricerca e progettazione d_Lab della School of Architecture and Design dell’RMIT University di Melbourne, con la collaborazione ed il supporto di Confindustria Imperia, il Comune di Imperia e il patrocinio dell’Ordine degli Architetti della provincia di Imperia, è caratterizzato da un orientamento investigativo teso all’indagine ed alla visione di interventi architettonici e paesaggistici che sappiano offrire gradi di resilienza e sostenibilità urbana, sociale ed economica, attraverso la riqualificazione ed il recupero di edifici e spazi urbani esistenti.

L’approccio progettuale di questo laboratorio agisce su scale differenti e, tuttavia, fortemente correlate: dalla grande visione di trasformazioni territoriali ad interventi più piccoli, ‘site specific’, quasi di agopuntura, in ciò anche incoraggiando metodologie operative in cui l’architetto sappia e possa agire come una figura strategica a cavallo tra vari campi d’indagine, stakeholders, differenti esperti e amministratori locali, in grado di ri-immaginare scenari futuri, attraverso l’integrazione tra interventi di grande e piccola scala.

I progetti trattati nel convegno, ed esibiti nella mostra collaterale, sono focalizzati su aree di costa della città, con l’obiettivo di sperimentare livelli di integrazione tra spazi costruiti ed aperti, e di riutilizzare, rivegetare e riprogrammare spazi urbani negletti ed aree industriali ed infrastrutturali in disuso. Tra le aree oggetto di studio si segnalano: il corridoio della linea ferroviaria in via di dismissione e vari edifici correlati; alcune aree ed edifici inutilizzati del Parasio; l’area incompleta della marina e delle aree sportive (piscina e tennis) attigue; il parco urbano con il depuratore al proprio interno; gli edifici della ex-Italcementi ed altri edifici abbandonati lungo il torrente Impero ed alcune aree sul lato est della città, tra Calata Cuneo e il bordo orientale dell’ambito urbano della città.

I lavori, frutto di una collaborazione tra RMIT e Polimi, sotto forma di due studi di progettazione tenuti in parallelo e per mezzo di una forte integrazione tra le scuole di architettura ed architettura del paesaggio di queste due istituzioni universitarie, sono già stati esibiti e presentati pubblicamente quest’anno alla mostra internazionale di architettura “Reporting from the Front” della Biennale di Venezia e sono il risultato dell’attività di ricerca e di indagine progettuale svolta a tutt’oggi all’interno del laboratorio.

Files:
 Programma Assemblea Pubblica Confindustria 18 novembre 2016 (40 kB)

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore