/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

Parrot Bebop 2 con skycontroller, visore, 16 eliche di ricambio, un telaio nuovo due batterie di cui una maggiorata...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | mercoledì 17 agosto 2016, 15:22

Ospedaletti: corso Regina Margherita resterà senza segnaletica orizzontale e strisce pedonali fino al 29 agosto

Ad oggi non ci sono aziende disponibile per tracciare le linee. L’Assessore Carli: “I lavori di asfaltatura ad agosto sono stati programmati dall’Anas”

Auto, moto, ma anche autobus e mezzi pesanti. Ogni giorno passano migliaia di veicoli in corso Regina Margherita a Ospedaletti. È l’arteria principale del paese, l’Aurelia in uno dei suoi molti tratti urbani.

Da giorni, però, la strada è completamente nera. I lavori di rifacimento degli asfalti si sono portati via anche la segnaletica orizzontale e ora, ogni giorno, si viaggia ‘a occhio’ e si attraversa la strada dove si può, senza strisce pedonali.
Una situazione di evidente pericolo in un tratto di strada dove molti automobilisti sembrano non conoscere i limiti di velocità.

Ai nostri microfoni l’Assessore all’Urbanistica Evelina Carli ha spiegato che “è stata l’Anas ha decidere i tempi dell’asfaltatura, non noi”.
Poi la notizia più eclatante: “Non si potranno rifare le linee di mezzeria e le strisce pedonali fino al prossimo 29 agosto”.
Quindi, in poche parole, Ospedaletti resterà con il fiato sospeso fino al termine di agosto sperando nel buon occhio di residenti e turisti.
Il motivo? Lo spiega l'Assessore Marco Roverio: “Non ci sono ditte che facciano il lavoro adesso, dovremo aspettare fine agosto”.

Si raccomanda la massima prudenza, specie per i pedoni che dovranno attraversare aspettando sì il verde del semaforo, ma senza le strisce a renderli più visibili agli automobilisti.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore