/ EVENTI

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | 12 agosto 2016, 20:21

Sanremo: lunedì prossimo la presentazione del progetto di 'residenze artistiche' di 'Panem Et Circenses'

I lavori verranno presentati lunedì alle 19.30, durante la festa di ferragosto, organizzata dall'Associazione, come di consuetudine, in piazza Santa Brigida.

Sanremo: lunedì prossimo la presentazione del progetto di 'residenze artistiche' di 'Panem Et Circenses'

Si svolge, fino a lunedì prossimo (Ferragosto) la prima edizione del progetto di residenze artistiche ideato dal collettivo 'Panem Et Circenses’ in stretta collaborazione con l'associazione ‘Pigna Mon Amour’.

I lavori verranno presentati lunedì alle 19.30, durante la festa di ferragosto, organizzata dall'Associazione, come di consuetudine, in piazza Santa Brigida. ‘Pinoli’ si basa sull'idea dell'arte contemporanea come modello di inclusione sociale, partecipazione e comunicazione attiva del paesaggio attraverso una riflessione sulla cultura alimentare. L'associazione ‘Pigna Mon Amour’, insieme a ‘Panem Et Circenses’, sta ospitando per un periodo di circa dieci giorni, artisti con l'obiettivo di far partecipare attivamente gli abitanti della città vecchia alla costruzione di nuovi punti di vista sulla Pigna utilizzando il linguaggio dell'arte contemporanea. La residenza ha inoltre la finalità di contribuire a rigenerare luoghi nascosti e di sperimentare modi alternativi di dialogo e partecipazione della comunità in processi di riappropriazione della cultura materiale e immateriale.

Il progetto ‘Pinoli’ è a cura di ‘Panem Et Circenses’, duo bolognese formato da Alessandra Ivul e Ludovico Pensato che lavora intorno alla cultura del cibo. Alla sua terza visita sanremese, propone quest'anno la prima tappa di un percorso di residenze, un'attività che accoglie gli artisti per lavorare site specific (ossia con riflessioni e lavori esclusivamente legati al territorio e al contesto di attuazione) e con le pratiche relazionali (ossia facendo partecipare attivamente le persone al processo di realizzazione dell'opera) con un focus sui temi del nutrimento, il piacere, le risorse, la terra, il gesto, la relazione.

La prima edizione ospita il collettivo ‘Grigiosiro’, composto da due artisti italiani Giorgia Valmorri e Boris Bertolini, che in questi giorni sta lavorando a due opere nate e sviluppate nelle vie della Pigna.

La prima dal titolo “L'invisibile – mappa sentimentale della Pigna”, un lavoro di geografia emozionale. Gli artisti, alla loro prima visita alla città vecchia, si sono sentiti catturati, avvolti, richiamati dalle molteplici e stratificate sensazioni e percezioni che si susseguono negli angoli, nelle piazze e nei passaggi coperti. Sulla base delle emozioni provate creeranno un oggetto, un prototipo, grazie al quale condividere con tutti i cittadini, anche quelli temporanei, la loro mappa sentimentale del quartiere. Un grande work in progress, aperto, che potrà essere integrato in futuro dalle percezioni di altri artisti o volenterosi visitatori. L'installazione fruibile dalle 19.30 nella sala lettura di via Palma ristrutturata e gestita dall'Associazione Pigna Mon Amour.

La seconda opera “Non a caso un uomo nasce da un ceppo o da una stirpe” riflette su gli aspetti poetici e relazionali del fiore. I fiori, simbolo della città di Sanremo, saranno in questo caso i fiori della Pigna, nello specifico i fiori eduli dei giardini di cui l'Associazione si prende cura.  La cura e la relazione uomo-natura sono temi cari ai Grigiosiro e sui quali lavorano da anni. L'opera vedrà gli artisti impegnati in un'azione che coinvolgerà il pubblico attraverso la dinamica del dono. L'azione si svolgerà nella Chiesa di Santa Brigida, aperta straordinariamente per l'occasione dalle 20 alle 21.30.

L'inaugurazione dei due lavori avverrà durante la festa di ferragosto ‘La Pigna è una Giungla’, organizzata dall'associazione Pigna Mon Amour. Appuntamento dalle 19.30 in piazza Santa Brigida. Installazioni in sala lettura (che verrà inaugurata dopo la ristrutturazione a cura della stessa associazione) e nella Chiesa di Santa Brigida.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium