Leggi tutte le notizie di INSIDER ›

GOURMET | mercoledì 27 luglio 2016, 19:45

Il Ponente ligure è stato il grande protagonista della Settimana Enogastronomica italiana del Forte Village Santa Margherita di Pula (CA

Grande successo per lo chef Federico Lanteri e le eccellenze liguri.

Federico Lanteri mentre ritira l'attestato di partecipazione dallo chef executive di Forte Village, Paolo Simioni e dal presidente dell'Associazione Ristoaranti della Tavolozza, Claudio Porchia.

 

Olio, vino, conserve e salse, marmellate, fiori e erbe aromatiche sono stati i protagonisti dei menù preparati dallo chef  Federico Lanteri, del ristorante Il Torrione di Vallecrosia (IM) chiamato a rappresentare la Liguria nella "XX edizione della Settimana enogastronomica italiana" del Forte Village in Sardegna.

 

La manifestazione, che ha portato in scena i migliori chef e prodotti delle regioni italiane, ha registrato uno straordinario successo.

La Liguria è stata protagonista di tre splendide serate con menù che hanno affascinato ed entusiasmato la clientela internazionale del villaggio.

Ecco i menù preparati da Federico Lanteri, che ha iniziato con i “ Profumi della cucina aromatica” con le piante messe a disposizione dei vivai Montina di Cisano e l’azienda Raverabio di Albenga e un delizioso dessert con i Fiori di arancio di Vallebona della distilleria di Pietro Guglielmi; nella seconda serata dal titolo “Emozioni di terra e di mare” assoluto protagonista è stato l’Olio Evo di taggiasca, che ha accompagnato le preparazioni di pesce; nell’ultima serata lo chef ha proposto un menù dedicato ai “Sapori della tradizione” con piatti tipici dell’entroterra e abbinamenti con eccellenze piemontesi, come ad esempio i Barbagiuai con il gorgonzola Igor o le Terre di Roi abbinate al Brachetto della cantina Acquesi.

Oltre 400 persone hanno partecipato alle diverse serate, decretando il grande successo delle specialità dello chef, come il Roll di pesce del golfo ligure cotto al vapore di erbe aromatiche, la Polpetta “Nobile” di gamberetti di Sanremo con patate di montagna e mandorle tostate, il Nido di spaghetto alla chitarra con crema di formaggio fresco, il cappon magro e le pesche all’acqua di chinotto. Nelle tre serate l’olio extravergine di taggiasca è stato messo a disposizione da Roi di Badalucco, da Raineri di Imperia, da Grillo di Isolabona e dall'azienda Il Poggio di Nonno Piero di Cisano,  che insieme con le olive, in salamoia o denocciolate, e le conserve hanno ottenuto un generale e unanime apprezzamento.

Una particolare visibilità internazionale anche per il Consorzio della Valle Argentina, che ha portato in scena i migliori prodotti insieme a una proposta turistica interessante e di qualità: le cartine delle piste ciclabili del ponente ligure, messe a disposizione dal Villaggio dei fiori di Sanremo sono andate letteralmente a ruba. I vini delle cantine Nirasca di Pieve di Teco (Imperia), di Lunae di Ortonovo (La Spezia) hanno contribuito ulteriormente al successo della manifestazione e confermato i giudizi positivi ed il gradimento del pubblico già ottenuti nelle precedenti edizioni.

Il settore del turismo wine & food  ha confermato così il ruolo di grande protagonista e il carattere sempre più internazionale, capace di attrarre ogni anno in Italia un numero sempre maggiore di turisti stranieri.  Fra le tante iniziative di rilevanza internazionale, questa manifestazione ospitata dal Forte Village di Santa Margherita di Pula (Ca) si è confermata una delle più importanti e apprezzate dai turisti stranieri. 

“Il successo di questa iniziativa giunta alla XX edizione – spiegano gli organizzatori - deriva dalla nostra serietà e dalla scelta di perseguire l’obiettivo di valorizzare l’enogastronomia del territorio, coinvolgendo esclusivamente le migliori eccellenze. Solo i migliori produttori di olive, olio, vini, miele, formaggi, pane, pasta, conserve, aceto balsamico, erbe aromatiche e dolci, sono stati selezionati per questa rassegna. Valorizziamo eccellenze già conosciute e prodotti di nicchia, ma nello stesso tempo invitiamo i turisti a viaggiare per degustare, apprezzare e acquistare i prodotti direttamente nelle zone di produzione. Le indicazioni raccolte durante la manifestazione hanno confermato la forte attrattività della Liguria soprattutto per l’offerta enogastronomica, la natura, i borghi dell’entroterra e il mare, che si confermano come punti di forza delle strategie di marketing e costituiscono le principali motivazioni nella scelta del viaggio da parte di molti turisti. La manifestazione si è chiusa con numeri record: 15 serate, 6 ottimi chef in rappresentanza di importanti cucine regionali, oltre 5.000 presenze complessive, oltre 50 preparazioni e 36 importanti sponsor del settore dell’enogastronomia italiana.”

 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

sabato 16 settembre
sabato 09 settembre
venerdì 08 settembre
giovedì 07 settembre
domenica 03 settembre
sabato 02 settembre
venerdì 01 settembre
martedì 29 agosto
lunedì 28 agosto
venerdì 25 agosto
mercoledì 23 agosto
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore