/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Bellissimo Motore nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali Riscaldamento ...

Imbarcazione in ottimo stato, Coperta e pozzetto in teak-Falchetta e trincarni in mogano verniciato.Verricello...

In area vista mare, fornita di tutti i servizi necessari ad una vita sociale; due livelli fuori terra ed un piano...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | domenica 19 giugno 2016, 07:11

Sanremo: domani il primo giorno di 'esame' per la raccolta differenziata con il 'porta a porta spinto'

Le zone 'pilota' sono Bussana e Poggio ma anche la zona di corso Mazzini. Per 20 giorni rimarranno i cassonetti mentre a breve l'azione informativa si sposterà anche nella zona Ovest, per far partire il servizio a breve.

Terminati gli incontri con i residenti ed i commercianti, domani è il primo giorno d’esame per la raccolta differenziata con il sistema del ‘porta a porta spinto’, nelle frazioni di Bussana e Poggio a Sanremo, gestito dalla Amaie Energia che, già dal dicembre scorso si occupa della raccolta dei rifiuti nella città dei fiori.

Domani, nelle due frazioni e per i residenti di corso Mazzini fino allo stadio Comunale, sarà la prima giornata di raccolta con il nuovo sistema anche se, per una ventina di giorni non verranno rimossi i cassonetti, in modo da consentire un passaggio graduale e non radicale del sistema di raccolta dei rifiuti. Ma, il lavoro di Amaie Energia sul piano informativo dei cittadini non si ferma, anzi. Appena terminati gli incontri elle prime due frazioni, partiranno quelli con gli utenti alla periferia Ovest della città, tra il confine con Ospedaletti e corso Marconi e, quindi, di corso Inglesi ed il Solaro. A luglio toccherà già al centro città con via Nino Bixio e le sue traverse e, in particolare ai bar e ristorante della ‘movida’. Questi, nei prossimi giorni, si incontreranno con Amaie Energia, per chiedere una serie di passaggi di ‘raccolta’ in più: “Abbiamo quasi tutti locali con una metratura non particolarmente ampia – hanno detto – ed abbiamo bisogno di più passaggi, altrimenti non sappiamo dove sistemare l’immondizia da differenziare”.

Il progetto di Amaie Energia è comunque ambizioso e vuole inserire il servizio di raccolta ‘porta a porta’ in tutta la città entro il 31 dicembre prossimo. Questo per arrivare, entro fine anno, al 45% di raccolta differenziata, obiettivo minimo fissato per non incorrere in sanzioni. Fortunatamente il calcolo verrà fatto sull’ultimo quadrimestre e, quindi, la città dei fiori è ancora in tempo per raggiungere la percentuale richiesta, visto che sarà eseguito tra settembre e dicembre.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore