/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 18 maggio 2016, 12:10

Ventimiglia: grande partecipazione allo spettacolo conclusivo del Laboratorio di Musicoterapia dell’IISS FermiPoloMontale

Alla manifestazione ha partecipato un foltissimo pubblico rappresentato sia dagli allievi degli Istituti che delle Scuole Medie Biancheri e Cavour, Il Dirigente Prof. Monticone, il Presidente del Consiglio d’Istituto Avv. Rosso, nonché genitori, nonni, e tantissime altre persone.

Ventimiglia: grande partecipazione allo spettacolo conclusivo del Laboratorio di Musicoterapia dell’IISS FermiPoloMontale

Oggi ha avuto luogo lo spettacolo conclusivo del Laboratorio di Musicoterapia per allievi diversamente abili dell’IISS FermiPoloMontale di Ventimiglia. Alla manifestazione ha partecipato un foltissimo pubblico rappresentato sia dagli allievi degli Istituti  che delle Scuole Medie Biancheri e Cavour, Il Dirigente Prof. Monticone,  il Presidente del Consiglio d’Istituto Avv. Rosso, nonché genitori, nonni, e tantissime altre persone.

Lo spettacolo ha visto protagonisti gli allievi Manuel Doria e Gui Aurora, voci soliste, Marco Sotgia, Jounes Alaoui alla batteria, Angelo Rosso al flauto, Edoardo Torello alle tastiere, Pamela Praticò e Alice Castagna, coriste, Eugenio Cocco alle tastiere, tutti sotto la direzione del Maestro Franco Cocco. Ha inoltre partecipato Elena Mazzullo, splendida voce solista, accompagnata dalla Prof. Giulia Majorana  e dalla chitarra del Prof. Giordano Giovanni Battista, ha partecipato infine la   ballerina brasiliana Tatiana Santos allieva dell’Istituto Polo.

La manifestazione, voluta dalla Prof. Laura Delegati coadiuvata dai docenti Rebaudo ed Ognibene ha voluto dimostrare gli effetti positivi che la musica ha avuto sulla formazione scolastica degli allievi diversamente abili. "I ragazzi hanno mostrato  di possedere talenti inaspettati, sono stati capaci di migliorare le loro capacità comunicative, spesso fortemente compromesse nel contesto scolastico, dando di loro un’idea completamente nuova. La musica ha dimostrato di  consentire  loro di superare ogni barriera culturale, ed ha permesso  loro di acquisire capacità e sicurezza  che sarebbero senz’altro rimaste nascoste. - spiegano dalla scuola - Non è da sottovalutare il grande amore e l’attenzione  di tutti i docenti coinvolti nell’iniziativa, consentendo la felice realizzazione del Progetto di integrazione. L’Istituto rimane una scuola aperta e serena per tutti gli allievi soprattutto per quelli con maggiori  necessità  didattico educative".

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium