/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | giovedì 21 aprile 2016, 10:03

Sanremo: le scuole puliscono la ciclabile, Argirò "Vergognosa la situazione di via Nino Bixio per la 'movida'!" (Foto e Video)

"A breve, in merito prenderemo provvedimenti necessari, perché non è ammissibile che diventi una discarica di residui del divertimento. Il fatto scandaloso è che a pochi metri ci sono i bidoni della spazzatura, dove conferire l’immondizia".

Si è svolta questa mattina a Sanremo, la prima di una serie di attività organizzate da Area 24, in collaborazione con le scuole di Sanremo ed in particolare la ‘Giovanni Pascoli’ di corso Cavallotti.

Si tratta di un protocollo d’intesa, siglato nei giorni scorsi tra Area 24 e la Pascoli, finalizzato ad una forte attività di sensibilizzazione ed educazione civica, con la presa di coscienza della straordinaria importanza della pista ciclabile.

“La pista è di ‘loro proprietà’ – ha detto l’Amministratore di Area 24, Giuseppe Argirò - e l’appuntamento di questa mattina vuole essere d’esempio a quegli adulti che, ogni giorno non trattano la pista con educazione. Ogni giorno noi facciamo una battaglia contro il vandalismo, l’inciviltà, la maleducazione e la violazione delle regole. E’ uno sforzo difficile ed abbiamo bisogno della collaborazione di tutte le autorità, che fino ad oggi non ci hanno fatto mancare ma deve ancora diventare più incisiva. La pista ciclabile rappresenta un asset economico fondamentale per la nostra economia”.

Argirò ha decisamente puntato il dito contro la ‘vergogna’ di via Nino Bixio, dove molti giovani sporcano ogni sera, soprattutto in estate, lasciando immondizia di ogni genere nelle aiuole: “Abbiamo iniziato da via Nino Bixio, perché rappresenta lo ‘scandalo’ più grande della nostra infrastruttura. Purtroppo ci sono persone che interpretano in modo sbagliato la ‘movida’ serale e notturna, utilizzando la nostra aiuola come pattumiera. A breve, in merito prenderemo provvedimenti necessari, perché non è ammissibile che diventi una discarica di residui del divertimento. Il fatto scandaloso è che a pochi metri ci sono i bidoni della spazzatura, dove conferire l’immondizia. Questo non avviene perché c’è un gesto di inciviltà, maleducazione ed arroganza. Noi dobbiamo agire dando l’esempio e partire dai bambini delle scuole”.

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore