/ 

Che tempo fa

Cerca nel web

| 15 gennaio 2016, 12:35

Sanremo: biglietti nominali per il Festival, le due segretarie del Sindaco tornate in ufficio per seguire la distribuzione

E' un lavoro difficile da svolgere con grande attenzione, visto che i tagliandi dovranno essere tutti nominali e corredati da documenti. Rischio code in occasione delle serate festivaliere.

Sanremo: biglietti nominali per il Festival, le due segretarie del Sindaco tornate in ufficio per seguire la distribuzione

E’ un lavoro difficile e certosino, quello iniziato da alcuni giorni dalle due segretarie del Sindaco che, appositamente, sono rientrate al loro ufficio dopo averlo lasciato per coprire alcuni ‘buchi’, dovuti alle assenze di altri dipendenti fermati dall’inchiesta dei cosiddetti ‘furbetti del cartellino’.

Si tratta di un lavoro che, già negli anni scorsi era particolarmente difficile, ma che quest’anno lo è ancora di più. Stiamo parlando della distribuzione dei biglietti per la 66a edizione del Festival di Sanremo, che per la prossima kermesse canora dovranno essere tutti corredati dal documento di identità di chi poi si presenterà al teatro Ariston. Un lavoro faraonico, visto che dei biglietti a disposizione del Comune di Sanremo, molti vengono venduti alle strutture alberghiere ed altri vengono distribuiti come omaggi.

Ma, a pagamento o gratis, tutti devono essere ‘nominali’, come da tempo accade per i biglietti degli stadi, in funzione della nuova normativa anti terrorismo. E qui viene il difficile: ogni tagliando consegnato, infatti, deve avere un nome ed un documento relativo e, nel caso in cui passasse di mano, deve essere comunicato il cambiamento del possessore, con relativo documento che, all’ingresso dell’Ariston dovrà corrispondere.

Situazione analoga per gli alberghi, che dovranno comunicare il possessore del prezioso tagliando con il documento. Insomma, un lavoro particolarmente difficile, che le due segretarie del Sindaco Biancheri stanno svolgendo da alcuni giorni. E, sempre in tema, ci sono anche da prevedere lunghe code all’ingresso del teatro in occasione delle serate. Gli steward, infatti, oltre al controllo della tagliando dovranno fare anche quello dei documenti e le procedure potrebbero allungarsi.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium