/ Cronaca

Cronaca | 23 ottobre 2015, 18:33

Sanremo: dopo il blitz di ieri si tenta di ripartire, intanto inizieranno lunedì prossimo i primi interrogatori

La Cgil Funzione pubblica ha provveduto all'immediata sospensione degli iscritti coinvolti nella vicenda, esprimendo ferma condanna per ogni tipo di comportamento che non sia quello dettato dall'osservanza e dal rispetto delle regole.

Sanremo: dopo il blitz di ieri si tenta di ripartire, intanto inizieranno lunedì prossimo i primi interrogatori

Mentre a Palazzo Bellevue si cerca di far ripartire l'attività del Comune di Sanremo dopo il blitz della Guardia di Finanza che ha portato all'arrestato di 35 persone tra dipendenti comunali e funzionari, notificato 8 obblighi di firma e 196 avvisi di garanzia per truffa ai danni dello Stato e falso in atto pubblico, scatteranno lunedì prossimo i primi interrogatori di arrestati ed indagati.

La Cgil Funzione pubblica ha provveduto all'immediata sospensione degli iscritti coinvolti nella vicenda, esprimendo ferma condanna per ogni tipo di comportamento che non sia quello dettato dall'osservanza e dal rispetto delle regole.

"Fatti come quelli denunciati – si legge in una nota del sindacato - gettano discredito anche su tutti coloro che all'interno del pubblico impiego svolgono il loro lavoro onestamente. L'auspicio, quindi, è che si giunga ad una rapida soluzione che faccia chiarezza delle responsabilità". Secondo la Cgil nazionale “Tutti coloro che non hanno rispettato le regole e che si sono resi responsabili di questi gravissimi atti devono essere puniti, ma il comportamento di pochi non deve portare a criminalizzare un'intera categoria".

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium