/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | lunedì 07 settembre 2015, 12:27

Ventimiglia: presentato stamane il nuovo Tenente dei Carabinieri, da oggi comandante del Nucleo Operativo Radiomobile della compagnia della città di confine

Smentite le voci sulla riduzione del personale confermando invece l’arrivo di ulteriori militari che saranno spalmati su tutta la provincia assegnati in particolare nelle zone più critiche

Il nuovo Tenente con il Comandante provinciale Zarbano ed il Maggiore Sanna

E’ stato presentato questa mattina presso la caserma di Ventimiglia il tenente di 28 anni, originario di Nocera Inferiore, Giovanni De Tommaso che sarà a capo del nucleo operativo radiomobile.

Il tenente De Tommaso – lo ha presentato il Comandante Provinciale Luciano Zarbano – nonostante la giovane età ha già alle spalle una notevole esperienza vissuta in Calabria dove presso la compagnia di Lamezia Terme ha partecipato ad indagini tutt’ora ancora in corso contro la n’drangheta, quindi chi meglio di lui a reggere il comando del NORM qui a Ventimiglia. Sono molto contento di questa assegnazione perché ha da subito trasmesso il suo impegno non mancandogli esperienza e capacità. E’ un validissimo ufficiale che affiancherà un altro validissimo ufficiale, il maggiore Sanna che in questi mesi ha svolto il doppio incarico”.

Giovanni De Tommaso è inoltre pronipote di una medaglia d’oro al valore militare alla memoria dell’Arma, il capitano Orlando De Tommaso morto in servizio durante i combattimenti del 9 settembre del 1943 nella zona di Porta S. Paolo a Roma per impedire l’ingresso di truppe tedesche. In quel frangente per consentire alla compagnia di arretrare, date le forze sovrastanti dei nemici, esponendosi al fuoco è stato ucciso da una raffica di mitragliatrice. A lui è per queste ragioni dedicata la caserma della scuola di Roma in via Carlo Alberto Dalla Chiesa.

Il Comandante in ultimo ha espresso soddisfazione per il lavoro svolto dalla compagnia di Ventimiglia accennando ai dati relativi ai delitti di quest’anno, diminuiti rispetto al 2014 mentre sono aumentati gli arresti, le denunce e i delitti scoperti. Smentite le voci sulla riduzione del personale confermando invece l’arrivo di ulteriori militari che saranno spalmati su tutta la provincia assegnati in particolare nelle zone più critiche.

Lorenzo Ballestra

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore