/ EVENTI

EVENTI | 21 agosto 2015, 11:34

Il titolo di MASTER GOURMET 2015 va a Gassino Torinese(TO). Ospiti del Villaggio dei Fiori di Sanremo turisti e gourmet di tutto il mondo

Al termine, ad ogni concorrente è stato consegnato l’attestato di partecipazione ed il diploma di vincitore, con omaggi diversi, fra cui alcuni libri della Casa editrice Zem di Vallecrosia, salse e vini offerti dalla Direzione del Villaggio dei Fiori.

Il titolo di MASTER GOURMET 2015 va a Gassino Torinese(TO). Ospiti del Villaggio dei Fiori di Sanremo turisti e gourmet di tutto il mondo

Si è conclusa con un grande successo di pubblico la manifestazione “Master Gourmet", la gara rivolta alle persone interessate ad apprendere le basi fondamentali per diventare “assaggiatore”, ideata dal giornalista Roberto Pisani e promossa dall’Associazione Ristoranti della Tavolozza.

La competizione, che ha coinvolto oltre 30 persone, provenienti da 5 nazioni diverse: Italia, Francia, Germania, Inghilterra e Austria, si è sviluppata  alternando prove di “identificazione” e prove di “riconoscimento” di prodotti alimentari. Dopo la prima giornata di qualificazioni sono stati ammessi alla finale 13 concorrenti, che hanno affrontato i nuovi test utilizzando confetture di frutta, formaggi, salumi, cioccolati e vini.

Al termine della gara, molto combattuta, i signori Gabriella Spano e Pierantonio Novelli, ospiti del Villaggio dei Fiori, si sono aggiudicati le prove finali superando 21 test sui 22 proposti davanti alla tedesca Ulla Banholzer e alla francese Francoise Labbè a pari merito con 20 punti.

Al termine, ad ogni concorrente è stato consegnato l’attestato di partecipazione ed il diploma di vincitore, con omaggi diversi, fra cui alcuni libri della Casa editrice Zem di Vallecrosia, salse e vini offerti dalla Direzione del Villaggio dei Fiori.

“La figura dell'assaggiatore – ha spiegato Roberto Pisani, Panel leader del Centro Studi Assaggiatori  – svolge un ruolo importante per le aziende nella valutazione finale del prodoto da immettere sul mercato”

“Da molto tempo pensavamo di proporre una gara gourmet  – ha commentato Claudio Porchia, presidente dell’Associazione Ristoranti della Tavolozza  – come un’importante attività di divulgazione e promozione enogastronomica. Grazie all’utilizzo del  valore esperienziale del gioco, il format sperimentato al Villaggio ha garantito a tutti i concorrenti  divertimento e arricchimento delle conoscenze gastronomiche in un contesto di grande correttezza e professionalità. Un ringraziamento particolare rivolgiamo alla Direzione del Villaggio dei Fiori per aver ospitato la manifestazione, che sarà riproposta in autunno”.


C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium