/ GOURMET

Spazio Annunci della tua città

Bellissimo Motore nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali Riscaldamento ...

Imbarcazione in ottimo stato, Coperta e pozzetto in teak-Falchetta e trincarni in mogano verniciato.Verricello...

In area vista mare, fornita di tutti i servizi necessari ad una vita sociale; due livelli fuori terra ed un piano...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

GOURMET | martedì 11 agosto 2015, 00:00

La Liguria conquista gli ospiti di Forte Village in Sardegna: intervista al presidente dell’associazione “I Ristoranti della tavolozza" Claudio Porchia

La presenza di rinomati e qualificati chef, che hanno preparato le migliori specialità delle diverse cucine regionali, in un contesto di assoluto prestigio, ha permesso ai ristoranti e ai produttori di usufruire di una importante vetrina internazionale.

Lo chef Federico Lanteri del ristorante il Torrione di Vallecrosia ritira l'attestato di partecipazione

I sapori, gli odori e i colori dei prodotti della Liguria hanno letteralmente stregato gli ospiti del Forte Village Resort di Santa Margherita di Pula (Ca) durante la XIX° edizione della Settimana Enogastronomica italiana promossa dall’Associazione “I Ristoranti della Tavolozza”.

La manifestazione si è chiusa con numeri record: 14 serate, 6 grandi chef in rappresentanza di 6 importanti regioni, oltre 5.000 presenze, cento degustazioni e 25 grandi sponsor del settore dell’enogastronomia italiana.

Intervistato dal nostro giornale il giornalista Claudio Porchia, presidente dell’Associazione, ci ha espresso grande soddisfazione per i risultati della manifestazione.

“Il successo della manifestazione – spiega ai nostri lettori - conferma che questa è la strada giusta per superare il momento di crisi, che stiamo attraversando, creando circuiti virtuosi, dove si intreccino storia, cultura, arte, buon cibo e artigianato.

Le regioni selezionate per partecipare a questa edizione sono state: Veneto, Piemonte, Liguria, Lazio, Puglia e Sicilia. Ogni regione è stata rappresentata da un rinomato chef, che ha proposto un menù in grado di rappresentarne la diversa tradizione gastronomica del territorio e esaltarne i colori e i profumi attraverso piatti e preparazioni di grande effetto.

 

Ecco l’elenco degli chef partecipanti: Domenico Burato (Veneto), Michele Challier (Piemonte), Federico Lanteri (Liguria),  Gianfranco Calidonna (Lazio), Michele Rotondo(Puglia) e Sandro Cicero (Sicilia). A tutti i partecipanti è stato consegnato l’attestato di partecipazione, che rappresenta un importante riconoscimento internazionale, con la firma del celebre e famoso chef Executive del Villaggio, Paolo Simioni,

La presenza di rinomati e qualificati chef, che hanno preparato le migliori specialità delle diverse cucine regionali, in un contesto di assoluto prestigio, ha permesso ai ristoranti e ai produttori di usufruire di una importante vetrina internazionale.

Alla numerosa e qualificata clientela internazionale, composta soprattutto da inglesi, francesi, russi, spagnoli e italiani, sono stati distribuiti i materiali pubblicitari utilizzando lo stand della nostra Associazione, collocato in primo piano all'inizio del ristorante e punto di passaggio obbligato e strategico per tutti i clienti. L'affollamento intorno allo stand, dove era stata preparata la degustazione regionale e i commenti positivi degli ospiti, crediamo rappresentino un’interessante operazione di marketing anche nell’ottica dell’acquisizione di nuovi clienti.

Un particolare e indiscutibile successo è stato ottenuto dalla regione Liguria con momenti culturali curati dalla casa editrice Zem di Vallecrosia e la degustazione dei migliori prodotti delle azienda del territorio: per l’olio, Raineri e Roi, I vini presentati dal sommelier Giordano Macario provenienti dalle cantine di Cascina Nirasca di Pieve di Teco, di Dolceacqua di Mario Muratore e di Lunae dei Monti di Luni (Spezia) insieme alle erbe aromatiche dei vivai Montina di Cisano sul Neva (IM), i fagioli di Pigna,

  
i prodotti da forno del Consorzio Valle Argentina e la pasta Campotti del Pastificio dei Campi di Gragnano disegnata dal designer ligure Mauro Olivieri.

I piatti tipici di questa regione, sapientemente preparati dallo chef Federico Lanteri del ristorante Il Torrione di Vallecrosia, hanno riscosso un grande apprezzamento da parte dei numerosi ospiti.

 

Inoltre i commenti degli ospiti raccolti durante la manifestazione hanno confermato la forte attrattività della Liguria soprattutto per l’offerta enogastronomica, la natura, i borghi dell’entroterra ed il mare, che si confermano come punti di forza delle strategie di marketing e costituiscono le principali motivazioni nella scelta del viaggio da parte di molti turisti.

Grazie ad una comunicazione attenta e alla consueta professionalità, la nostra associazione ha proposto ad un pubblico selezionato un percorso lungo la strada delle eccellenze regionali, permettendo ad ogni territorio la presentazione e la degustazione della migliore produzione enogastronomica unitamente alle attrattive culturali e turistiche.

Il successo di questa iniziativa, giunta alla XIX° edizione, deriva dalla nostra scelta di coinvolgere esclusivamente le migliori eccellenze. Infatti solo i migliori produttori di olive, olio, vini, miele, formaggi, pane, pasta, conserve, aceto balsamico, erbe aromatiche e dolci, sono stati selezionati per questa rassegna, che punta a  valorizzare prodotti di qualità, ma nello stesso tempo invita i turisti a venire in Liguria per degustare, apprezzare e acquistare i prodotti direttamente nelle zone di produzione.


In tempi di crisi come quelli che stiamo attraversando il mercato del turismo enogastronomico va in controtendenza e continua a crescere, il turismo wine & food assume un carattere sempre più internazionale, capace di attrarre ogni anno in Italia un numero sempre maggiore di turisti stranieri. Per questa ragione con la direzione del Forte Village abbiamo già avviato la preparazione della prossima edizione, la ventesima, che si terrà sempre nella prima parte del mese di luglio del prossimo anno e che, proprio per l’importanza dell’anniversario, sarà arricchita da alcune importanti novità."

 

 

Christian Flammia

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore