/ EVENTI

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | 24 febbraio 2015, 14:42

Giovedì 5 marzo, escursione nella Valle della Giara di Rezzo in compagnia di Jack in the Green

Trekking nelle Alpi Marittime tra fioriture, animali e Vestigia Storico- Archeologiche

Rezzo

Rezzo

"Escursione di notevole pregio storico-naturalistico ed allo stesso tempo molto rilevante per quel che concerne l'aspetto artistico ed architettonico che caratterizza i tre villaggi della Valle della Giara di Rezzo, (Lavina - Cenova - Rezzo). Questi paesi tra l'altro furono accomunati da vicende storiche piuttosto movimentate, prima quando il luogo fu feudo dei Marchesi Clavesana ed in seguito per le mire espansionistiche su questo territorio da parte della Repubblica di Genova e di Casa Savoia.

 L'itinerario si sviluppa dal piccolo centro di Lavina; si discende dalla chiesa per poi attraversare un ponte in pietra che conduce ad un sentiero nei campi, che sale tra fitti canneti ed uliveti fino a raggiungere il borgo medievale di Cenova. A Cénova, vi sono monumenti religiosi di una certa fattura e numerosi portali, capitelli ed incisioni in ardesia, frutto dell'unica scuola di «lapicidi» esistente nel ponente ligure (1400). a cui si deve tra le varie opere la realizzazione dello splendido architrave della Cattedrale di San Martino di Tenda. Abbandonato il paese ci si addentra in un bosco di roverelle e carpini con scorci panoramici sulla valle e passaggi nel sottobosco, piuttosto frequentato per altro da cinghiali e caprioli. 

Arrivati a Rezzo si ammira il vecchio castello dei Clavesana, trasformato in abitazione ed ora in restauro, fatto erigere dai Marchesi alla fine del '600 in posizione dominante il paese e l'intera vallata, ed in sostituzione di quello più antico distrutto nel 1672 e situato a monte dell'abitato. L'attuale castello è un edificio a pianta quadrangolare con ai quattro angoli le garitte pensili che gli conferiscono il caratteristico aspetto di fortificazione.  Si conservano intatte l'antica cucina, il granaio, la cantina e il locale adibito a corpo di guardia. Il ponte levatoio è stato sostituito da un passaggio in muratura e nel sotterraneo esistono ancora la prigione e il passaggio segreto.

Percorrendo il paese si raggiunge il sentiero che in un quarto d'ora conduce al Santuario della Madonna di Rezzo, edificio della fine del XV secolo che conserva lo splendido ciclo di affreschi di Pietro Guido da Ranzo. Qui si trova anche il caseificio del Santuario di Rezzo dove l'Azienda Agricola di Saltarini Barbara propone prodotti di puro latte di capra: dalla cagliata calda, alla ricotta, al brusso, alla tometta.

Raggiunta la strada provinciale di Rezzo si rientra a Lavina attraverso un percorso in discesa in cui si supera una serie di ponti posti sopra la Giara di Rezzo, si percorre per circa un oretta e mezzo la pista nel bosco e si ritorno alla Chiesa di Lavina".

Jack: Hiking and Touristic Guide (info:3341217884)
e-mail: rosenkratz@libero.itrosenkratz@libero.it - website: www.crestediconfine.com
Notizie: Ritrovo ore 9,00 a Lavina (Chiesa) oppure 8,30 Parking Uscita Imperia Est.. Pranzo all'Agriturismo Il Santuario di Rezzo( menu trekking:18/20 euro). Quota Trekking: 8 euro.
Tempo di Percorrenza: 5 h 30+ soste. Dislivello: 480 metri. Difficoltà: E
Equipaggiamento: Scarponcini con buona suola, t-shirt di ricambio, pantaloni lunghi, bottiglia d’acqua. Spostamento con propri Mezzi.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium