/ AL DIRETTORE

Che tempo fa

Cerca nel web

AL DIRETTORE | 11 febbraio 2015, 10:44

Festival di Sanremo: le riflessioni dei un nostro lettore sulla famiglia più numerosa d'Italia ospite ieri sera di Carlo Conti

Mi sorgeva spontaneo domandarmi cosa può voler rappresentare l’aver invitato al Festival canoro questa famiglia moglie e marito con i sedici pargoli al seguito? Quale messaggio si è voluto “far passare” in Italia ed all’Estero?

Festival di Sanremo: le riflessioni dei un nostro lettore sulla famiglia più numerosa d'Italia ospite ieri sera di Carlo Conti

Facendo zapping serale mi sono imbattuto casualmente nella famiglia ospite del Festival canoro più famoso d’Europa.

Una famiglia normale,così è stata introdotta dal conduttore Carlo Conti e.. allora perché l’abbiamo invitata?Eed ecco che scorrono uno dopo l’altro sul palco i figli della coppia: ben 16 (sedici): la famiglia più numerosa d’Italia.

Ricapitolando e facendo o meglio cercando di fare ordine mentale…domandandomi per qualche attimo se avessi sbagliato canale e fossi finito su qualche programma di Guinness World Records ho purtroppo realizzato che effettivamente in quel mentre seguivo il Festival di Sanremo.

Mi sorgeva spontaneo domandarmi cosa può voler rappresentare l’aver invitato al Festival canoro questa famiglia moglie e marito con i sedici pargoli al seguito? Quale messaggio si è voluto “far passare” in Italia ed all’Estero?

Inevitabili alcune repliche che, ahimè, non depongono favorevolmente alla scelta.

Considerando che alle domande fatte dal presentatore in ordine alle intuibili difficoltà nel gestirla famiglia le risposte risultavano imperniate esclusivamente sulla attivissima accettazione e speranza della Divina Provvindenza istantaneamente mi venivano in mente le recentissime parole di Papa Francesco che tornando in Italia dal suo viaggio nelle Filippine circa 15 giorni or sono, ha aperto il tema della procreazione responsabile. Lo ha fatto sul lungo volo, quasi 15 ore, arrivato in serata del 18 gennaio 2015 a Ciampino.

Cito alcune parole di Papa Jorge Bergoglio che ha così risposto alle varie domande: “Parliamo di paternità Responsabile.. ..Alcuni credono, scusatemi la parola, che per essere buoni cattolici dobbiamo essere come i...No. Paternità responsabile."Io credo che il numero di 3 per famiglia sia quello che gli esperti ritengono importante per mantenere la procreazione, 3 per coppia.”

Questo l’orientamento recentissimo della Chiesa nella sua massima espressione.

Dal punto di vista Laico il messaggio invece può rivelare l’ennesima mistificazione propagandistica di un Paese: l’immagine dell’Italia ricca, benestante, con prospettive future eccellenti dove chiunque può permettersi, se vuole, di fare anche sedici figli e mantenerli senza problemi.

Un’Italia che come dice Siani: “dove si mangia troppo bene, dove il cibo abbonda, dove dalla Televisione in cucina siamo passati alla cucina in televisione”.

Una rappresentazione percepita quella dell’Italia da vera operazione di marketing che purtroppo si discosta enormemente dalla triste realtà della vera vita quotidiana che tutti noi ben conosciamo e che non può e non dovrebbe essere mistificata, anche se con le attenuanti generiche della rappresentazione artistica, da alcun Festival o programma o evento che sia.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium