/ EVENTI

Spazio Annunci della tua città

Porto Maurizio Borgo Marina Imperia Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Condizioni perfette diesel intergrale colore grigio scuro

J300 S.E. ABS immatricolato 09/2016 versione Limited Edition colori Kawasaki verde/nero km. 12.807 tutti effettuati...

Porto Maurizio Borgo Marina Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | giovedì 15 gennaio 2015, 11:01

Simone Cristicchi a Sanremo racconta la seconda guerra mondiale: sabato al Teatro del Casinò con 'Mio nonno è morto in guerra'

Successivo spettacolo della stagione “Il rosso e il nero” sarà, sabato 24 gennaio, “Il mondo non mi deve nulla”, testo di Massimo Carlotto, messo in scena da Pamela Villoresi e Claudio Casadio.

Simone Cristicchi torna a Sanremo dopo la vittoria nel 2007 del Festival della Canzone italiana e lo fa per raccontare il secondo conflitto mondiale attraverso le testimonianze di chi l'ha vissuto. Il cantautore e attore, sabato (ore 21), darà voce nel Teatro del Casinò di Sanremo al suo monologo "Mio nonno è morto in guerra".

“Mio nonno è morto in guerra - Voci, canzoni e memorie della seconda guerra mondiale” è un vivace e appassionante mosaico di memorie, canzoni e video-proiezioni, i cui protagonisti sono piccoli eroi quotidiani, uomini e donne attraversati da uno dei più violenti terremoti della storia: la seconda guerra mondiale. Storie di bombardamenti nelle borgate romane, storie di fame, di madri coraggiose, di prigionieri in Africa, di soldati congelati nella ritirata di Russia. Storie di lager e lotta partigiana. Testimonianze reali e inedite raccolte dall’autore, che ci trasportano tra le voci potenti di un’umanità nascosta tra le macerie.

Cambiando voce, abiti, musiche e atmosfere, l’istrionico “cant’attore” Cristicchi dà vita ad ogni singolo personaggio, in un caleidoscopio di emozioni capaci di commuovere e far sorridere amaramente su una delle più grandi tragedie mai accadute. In un’epoca di bombe “intelligenti” e guerre “umanitarie”, questi preziosi testamenti di memoria diventano un monito per tutti, e uno stimolo alla costruzione di un futuro di pace. Racconti come schegge di vita, aneddoti fulminanti, parole a volte delicate come cristallo, a volte taglienti come lame affilate.
Voci autentiche che raccontano la stupidità, l’assurdità della guerra. Di una guerra che non è mai finita. 

Costi dei biglietti: platea 25 euro; galleria 15 euro. Un prezzo speciale è proposto per gli studenti e gli under 25, che possono andare a teatro, sia in platea che in galleria, pagando il biglietto solo 10 euro. Il botteghino del teatro del Casa da Gioco resterà aperto martedì, venerdì e nel giorno di replica dalle ore 16 alle 19.
Per informazioni: (da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13) Produzioni Nidodiragno/Cooperativa CMC-Sanremo, tel. 0184.544633; (martedì, venerdì e nel giorno di replica dalle 16 alle 19) botteghino del Teatro del Casinò tel. 0184.595273

Successivo spettacolo della stagione “Il rosso e il nero” sarà, sabato 24 gennaio, “Il mondo non mi deve nulla”, testo di Massimo Carlotto, messo in scena da Pamela Villoresi e Claudio Casadio. “Il rosso e il nero”, la stagione del Teatro del Casinò di Sanremo, è organizzata da Nidodiragno-Cooperativa CMC, per iniziativa di Casinò SpA e Comune di Sanremo.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore