/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | lunedì 03 novembre 2014, 12:30

Sanremo: corrente 'tagliata' per morosità al condominio, esplode la polemica dei residenti. L'amministratore "La corrente è tornata!"

Il Condominio, una casa ‘popolare’ costruita dall’ex Iacp, vede 29 appartamenti, di cui 15 ancora di proprietà dell’Arte e gli altri 14 comprati dai residenti. Il problema della corrente elettrica è particolarmente importante, visto che nel condominio vivono alcuni diversamente abili ed anche un dializzato.

Mattinata convulsa quella dei residenti del condominio al civico 369 di via Galileo Galilei, che insiste sulla piazza del quartiere Borgo a Sanremo. Questa mattina, infatti, si sono ritrovati senza la corrente elettrica condominiale e, quindi, senza la possibilità di utilizzare gli ascensori e la luce delle scale.

Si sono così resi conto che la corrente era stata ‘tagliata’ per morosità da parte del condominio dalla ‘Edison’, società di fornitura del servizio che, di fatto, si appoggia alla Amaie. Il Condominio, una casa ‘popolare’ costruita dall’ex Iacp, vede 29 appartamenti, di cui 15 ancora di proprietà dell’Arte e gli altri 14 comprati dai residenti. Il problema della corrente elettrica è particolarmente importante, visto che nel condominio vivono alcuni diversamente abili ed anche un dializzato e, quindi, è fondamentale l’utilizzo dell’ascensore. Questa mattina si sono vissuti momenti di grande tensione, tra i condomini e l’Amministratore, Giancarlo Di Malta. I primi, infatti, lo hanno accusato di aver ‘dimenticato’ le sorti del palazzo e di non aver convocato riunioni da oltre tre anni.

“Non viene fatta manutenzione da tempo – hanno tuonato in molti – ed abbiamo una situazione da ‘terzo mondo’. Ci sono perdite d’acqua ovunque, la strada d’accesso al condominio è disastrata ed in molti sono già caduti. Nessuno fa niente e, di notte siamo anche invasi dai topi!” Non sono mancate anche parole grosse mentre alcuni residenti si sono portati le poltrone in piazza. Sul posto sono intervenuti gli agenti del Commissariato, che svolgono le indagini del caso, supportati dai Carabinieri. E' emerso che, effettivamente, ci sono alcuni condomini che non stanno pagando l'annualità delle spese e, probabilmente, le difficoltà arrivano proprio da questo.

Sono stati chiamati i tecnici dell’Amaie che, per poter intervenire e ripristinare la corrente elettrica, devono avere l'ok dalla 'Edison' e dai propri superiori. Stamani sono volate anche parole grosse tra i condomini e l'Amministratore e non è escluso che quanto successo possa anche finire in tribunale. Rimane comunque il fatto che la corrente al momento non c'è e che , nei mesi scorsi, i condomini si sono ritrovati anche senza l'acqua, poi tornata in poche ore. Anche in quel caso il 'taglio' venne fatto per morosità.

Sul fatto è intervenuto lo studio 'Di Malta' che evidenzia: al momento (ore 12.30) la corrente è tornata nel condominio. La corrente è stata tolta impropriamente ed arbitrariamente da Edison ed il condominio vanta un credito nei confronti di Edison stessa. La corrente è stata ripristinata grazie alla assunzione di responsabilità dell'Azienda Amaie e dell'amministratore Di Malta, sollecitati dalle forze dell'ordine".

Lo stesso Di Malta conferma: "Non è vero che sono tre anni che non si fa assemblea e l'ultima è stata fatta nel 2013 come di consueto".

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore