/ EVENTI

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | giovedì 25 settembre 2014, 10:43

Il comune di Ventimiglia domenica a Siena per il 70° compleanno del Prof. Mario Ascheri

Unendosi così all'alto riconoscimento che studiosi italiani e di molti altri Paesi dedicheranno al Professore in occasione dell’evento “Studi per Mario Ascheri”, che si svolgerà a Siena domenica.

Il comune di Ventimiglia domenica a Siena per il 70° compleanno del Prof. Mario Ascheri

Il Sindaco di Ventimiglia, Enrico Ioculano, ha inviato tramite lo stimato professore ventimigliese Giuseppe Palmero, gli auguri più sentiti ed il compiacimento più vivo della Città per il 70esimo compleanno dell’esimio Prof. Mario Ascheri, unendosi così all'alto riconoscimento che studiosi italiani e di molti altri Paesi dedicheranno al Professore in occasione dell’evento “Studi per Mario Ascheri”, che si svolgerà a Siena domenica.

Qui di seguito una breve illustrazione della carriera dell’illustre concittadino, che è stato insignito nel 2003 del massimo riconoscimento intemelio, il Segundin d'argento: Ascheri ha lasciato Ventimiglia per gli studi universitari e il suo lavoro di docente, ma si è allontanato dalla sua città natale solo fisicamente. Non ha perduto occasione per rientrarvi, come l'ambasciatore Boris Biancheri ad esempio, e sempre per integrare il soggiorno di riposo con lo stimolo culturale, partecipando a libri come quello sull'importante catasto del 1500 o sulla storia della Battaglia dei fiori, la nostra manifestazione più caratteristica, o alla rivista "Intemelion", che annualmente dà un bel contributo alla storia del nostro territorio. Libri, quindi, ma anche stimoli precisi sulla stampa o nel corso di conferenze sono da lui venuti per la tutela del centro storico e in genere della nostra città, importante municipio romano e notevole centro portuale medievale ma con gravi problemi nel secolo scorso per esser stata fortemente danneggiata dai bombardamenti come città di frontiera verso la fine della guerra mondiale e per esser poi stata chiamata ad affrontare un'immigrazione interna come nessun'altra città italiana ha avuto, percentualmente. Ascheri, come il suo amico, il noto scrittore Francesco Biamonti che ci ha lasciato troppo presto, ci ha sempre fatto presente come la cultura rigorosa e disinteressata, sia premessa imprescindibile per ogni duraturo progresso civile.

Ascheri, durante il Suo recente e consueto soggiorno estivo a Ventimiglia, ha partecipato ad un interessante dibattito culturale svoltosi presso la nostra Biblioteca comunale, intitolata al frate agostiniano Angelico Aprosio, cui lo lega anche proprio la città di Siena. Ad Aprosio risale infatti la prima biblioteca aperta al pubblico della Liguria, nel 1648, con i libri da lui pazientemente raccolti anche grazie agli instancabili rapporti con i dotti di tutta Europa. Ebbene, egli poté senz'altro giovarsi anche del lungo soggiorno nella colta Siena, e proprio nel convento di S. Agostino nei cui pressi vive ora il nostro concittadino Ascheri. Al prof. Ascheri giungano dunque gli auguri dell’Amministrazione Comunale e dei cittadini ventimigliesi, che lo aspettano per nuovi e significativi progetti culturali.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore