/ AL DIRETTORE

Spazio Annunci della tua città

Porto Maurizio Borgo Marina Imperia Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Condizioni perfette diesel intergrale colore grigio scuro

J300 S.E. ABS immatricolato 09/2016 versione Limited Edition colori Kawasaki verde/nero km. 12.807 tutti effettuati...

Porto Maurizio Borgo Marina Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Che tempo fa

Cerca nel web

AL DIRETTORE | giovedì 05 dicembre 2013, 10:11

Punteruolo rosso e palme abbattute, l'opinione di Michel Ferry del centro di ricerca Phoenix

""Come è possibile che i Comuni continuino ad adottare una strategia di controllo del punteruolo rosso di cui si sa da molto che è destinata all'insuccesso?"

Michel Ferry Direttore del centro di ricerca Phoenix, perito FAO, interviene sull'articolo relativo all'abbattimento di una palma infestata dal punteruolo rosso a Vallecrosia (leggi qui

"Come è possibile che i Comuni continuino ad adottare una strategia di controllo del punteruolo rosso di cui si sa da molto che è destinata all'insuccesso? Il comune di Vallecrosia, in seguito alla scoperta di una palma infestata, ha appena reagito procedendo all'abbattimento di questa palma.  Questo è esattamente così come Bordighera e San Remo hanno proceduto dal 2007. Si osserva oggi quanto questa misura, denunciata da cinque anni è erronea: il punteruolo rosso si è sparso trascinando sempre più l'infestazione in un numero elevato di palme al punto che l'eccezionale patrimonio è minacciato.  Si sa da molto che il controllo di questo insetto necessita il collocamento in opera di una strategia globale, basato sulla mobilitazione dei proprietari, la formazione, la localizzazione precoce ed il risanamento delle palme infestate e, soprattutto, l'applicazione di misure preventive, includendo la cattura massiccia ed il trattamento di tutte le palme nelle zone infestate. È stato dimostrato che è una battaglia che si può vincere perfettamente in due o tre anni se è condotta con determinazione e celerità. Spero che il comune di Vallecrosia prenda velocemente delle misure per evitare di riprodurre l'esperienza disastrosa delle sue vicine".

Direttore

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore