Eventi - 18 dicembre 2012, 18:23

Imperia: 50 studenti del Ruffini a scuola di marketing per il lancio di un nuovo prodotto Carli

Quattro sono stati gli interventi messi in calendario, nell'ambito del corso di Economia Aziendale e Marketing, tra il mese di novembre e quello di marzo.

Imperia: 50 studenti del Ruffini a scuola di marketing per il lancio di un nuovo prodotto Carli

Mondo della scuola e mondo del lavoro, un tempo lontani anni luce, sono oggi più vicini anche in Italia grazie ai sempre più frequenti rapporti tra le istituzioni scolastiche e le aziende che operano sul territorio. Ne è un esempio il progetto che stanno realizzando due delle più importanti realtà del capoluogo nei rispettivi settori: l'Istituto Ruffini e la Fratelli Carli.

Quattro sono stati gli interventi messi in calendario, nell'ambito del corso di Economia Aziendale e Marketing, tra il mese di novembre e quello di marzo per gli allievi (due classi IV per un totale di una cinquantina di studenti) della professoressa Giuliana Amoretti, di concerto con la Direzione Marketing della Fratelli Carli, nella persona del dr. Pierluigi Motosso, tornato con un po' di emozione nei panni di docente in quelle aule che aveva frequentato come studente.

"Dopo la visita al Museo dell'Olivo ed allo stabilimento di via Garessio, ha avuto inizio un mini-corso di tre lezioni, ospitate presso l'aula multimediale del Ruffini - spiega il dr. Motosso -. Dopo aver rivisitato, in chiave aziendale e con particolare riferimento alla realtà Fratelli Carli, le principali nozioni di comunicazione e marketing, ai ragazzi, suddivisi in otto gruppi, come se si trattasse di altrettante agenzie, è stato chiesto di simulare il lancio di un nuovo prodotto sul mercato italiano. Il percorso sarà completato entro marzo e culminerà con la presentazione dei lavori e la premiazione". Nell'ambito del progetto, tra il 4 ed il 23 febbraio, a due tra gli studenti meritevoli, uno per classe, sarà data la possibilità di svolgere uno stage presso l'Ufficio Marketing della Fratelli Carli.

"Si tratta di un'attività davvero interessante e stimolante - afferma da parte sua la prof. Amoretti -. Ringrazio la Carli per l'opportunità che ci ha concesso e il dottor Motosso per la sua disponibilità. I ragazzi si sono dimostrati interessati e partecipi. Queste esperienze sono molto importanti perchè riducono il divario che c'è ancora oggi tra la scuola ed il lavoro. Servono per farsi una migliore idea della realtà e per capire meglio le scelte da fare in futuro. I lavori saranno tra l'altro oggetto di valutazione a tutti gli effetti. In passato avevamo già realizzato una collaborazione di questo tipo con la Alberti, ma mai prima d'ora era stato concesso ai nostri allievi di effettuare un vero e proprio stage in azienda".

Tra le iniziative che avvicinano la Fratelli Carli al mondo della scuola, non va dimenticata la quinta edizione de "I racconti di Olivotta", progetto didattico rivolto alle classi III, IV e V della scuola primaria. Giova anche ricordare che la Fratelli Carli è tra i soci fondatori dell'Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. 

Nelle foto i ragazzi delle due classi del Ruffini durante uno degli incontri con Pierluigi Motosso della Fratelli Carli

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

SU