/ EVENTI

Spazio Annunci della tua città

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

Affitto bilocale con 3 posti letto, con bellissima e panoramica vista mare, al p.t. di casa indipendente con grande...

per computer w 2234 s LCD nuovissimo mai usato. 20"

SANREMO, SPLENDIDA VISTA MARE. PRIVATO VENDE MONOLOCALE ARREDATO AL 7° PIANO DI UN BEL COMPLESSO IN OTTIME CONDIZIONI....

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | giovedì 21 giugno 2012, 09:11

Imperia: proseguono i preparativi per l'edizione 2012 di 'FilmCaravan' dal 31 luglio al 4 agosto

Come per la precedente edizione, le tre serate dedicate alla competizione si svolgeranno nelle incantevoli piazze di Cervo (mercoledì 1 agosto), di Diano Castello (il 2/8) e di Cipressa (il 3/8).

E in arrivo uno degli eventi più attesi della provincia d'Imperia, il festival internazionale del cortometraggio Filmcaravan che quest’anno si svolgerà dal 31 luglio al 4 agosto. La serata d’apertura, in collaborazione con il Circolo Parasio si terrà nella Piazza di Santa Chiara al Parasio, il suggestivo centro storico di Porto Maurizio ad Imperia. Durante questa serata saranno presentati due cortometraggi documentari ed un mediometraggio.

Come per la precedente edizione, le tre serate dedicate alla competizione si svolgeranno nelle incantevoli piazze di Cervo (mercoledì 1 agosto), di Diano Castello (il 2/8) e di Cipressa (il 3/8). Inoltre, proiezioni speciali avranno luogo tutti giorni dalle 17 presso Lo Spazio Vuoto di Via Bonfante (Galleria degli Orti) ad Imperia. La giornata conclusiva di sabato 4 agosto, inizierà alle ore 11 con l’incontro dei registi sulla terrazza del bar “I Sognatori”, alla foce di Porto Maurizio ad Imperia. Proseguirà, come di consueto, alle 19.30 nel parco di Villa Grock con il rinfresco, seguito dalla doppia premiazione (il premio della giuria che sancirà i film vincitori ufficiali dell’edizione 2012 e il premio del pubblico) e dalla proiezione di una selezione competitiva di filmati realizzati con la nuova cinepresa analogica Lomokino. La serata si concluderà con un lungometraggio.

Il festival è patrocinato dalla Regione Liguria, dalla Provincia di Imperia, dai comuni di Imperia, Cervo, Diano Castello e Cipressa e quest’anno ha inoltre ricevuto l’alto patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO per il riconosciuto valore dell’iniziativa, volta alla promozione dell’arte cinematografica e alla valorizzazione dei piccoli comuni. Nonostante le enormi difficoltà di carattere economico e organizzativo, anche quest’anno ci siamo impegnati per realizzare questo prestigioso evento, il festival internazionale del cortometraggio Filmcaravan.

I tempi difficili in cui viviamo riflettono un panorama di grande sofferenza sia per le arti che per lo spettacolo, ma - pur con mille difficoltà – anche per quest’anno abbiamo l’intento di realizzare la nostra manifestazione, con lo stesso grande entusiasmo che ci ha fin qui contraddistinto. Lo facciamo perché crediamo in tale progetto, che offre visibilità mondiale alla nostra incantevole provincia e che da anni coinvolge partecipanti provenienti da ogni angolo del globo. Il merito di questo successo va riconosciuto anche a quel gruppo di attori, di critici, di produttori e professionisti del cinema che ogni anno vengono invitati a far parte della giuria di Filmcaravan, nonché ai registi delle opere in concorso (alcuni dei quali sono venuti a trovarci da diverse parti del mondo come Cina, Israele, Francia, Italia, Spagna...), ai numerosi film proveniente da tutto il mondo e al grandissimo numero di visitatori del nostro sito www.filmcaravan.org.

Riteniamo che lo scambio delle esperienze, vissute tramite la visione dei cortometraggi provenienti da tutto il mondo, possa contribuire a diffondere un messaggio di solidarietà, di conoscenza e di partecipazione, indispensabile per recuperare nuova fiducia ed energia e per affrontare e risolvere quella profonda crisi culturale che rischia di incrinare irrimediabilmente la nostra epoca.

La realizzazione di questo evento richiede, anche per il suo carattere itinerante, un grande impegno durante l’intero anno e un notevole dispendio di energie, tempo e denaro.

Per questi motivi confidiamo nell’aiuto – anche economico – delle istituzioni pubbliche. Sarebbe un vero peccato che una manifestazione di tale rilievo internazionale dovesse morire in futuro per mancanza di fondi. 

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore