POLITICA | sabato 02 agosto 2014 10:32

POLITICA | venerdì 04 maggio 2012, 16:29

In Consiglio Provinciale il partito del 'Gabbiano che Vola' annovera un membro dell'opposizione

Condividi |  

"Anche in Provincia, come già in Comune, ad Imperia le divisioni interne al Pdl monopolizzano l'attività amministrativa" denuncia l'Italia dei Valori".

"Ho recentemente letto sulla stampa locale che il Presidente Luigi Sappa della Provincia di Imperia starebbe per inaugurare un importante rimpasto di giunta al termine del quale dovrebbe venire sacrificato a favore del Presidente del Sistema Turistico locale Marco Greco, nientemeno che l'Assessore Alberto Bellotti del Popolo delle Libertà già appartenente alla disciolta Alleanza Nazionale  e molto vicino all'Onorevole Minasso. Ho altresì letto che poche ore dopo la diffusione della notizia il Presidente Sappa ha negato qualsiasi travaglio all'interno della maggioranza che lo sostiene, asserendo che il rimpasto sarebbe unicamente dettato dalla necessità, causata dalle nuove competenze assegnate a questo Ente, in materia di turismo e quindi alla necessità di nominare quale Assessore al Turismo, pur mantenendo lo stesso numero di componenti nella Giunta, proprio Greco".

Lo scrive la segretaria provinciale dell'Italia dei Valori in ordine al ventilato rimpasto annunciato in seno alla Giunta dell'Ente provinciale, che prosegue: "A parte il fatto che non credo che Bellotti abbia in materia minori competenze rispetto a Greco, ritengo del tutto infondata la giustificazione avanzata a posteriori da Sappa per spiegare il rimpasto. Ormai è sotto gli occhi di tutti come in provincia di Imperia il Pdl sia spaccato in due correnti, da una parte gli scajolani, dall'altra i minassiani. Le poco nobili vicende attuali del Comune di Imperia, la cui attività amministrativa è paralizzata dal duello Scaiola – Strescino, stanno a ricordarcelo. Ora la frattura è giunta pure ad interessare un feudo sinora considerato granitico del centro- destra e cioè la Provincia di Imperia. Al di la del fatto che noi come Italia dei Valori  riteniamo che le Province in Italia vadano ovunque abolite in quanto Enti costosi ed inutili, non possiamo non rimarcare come una tale spaccatura all'interno del Partito di maggioranza relativa in gran parte dell'estremo Ponente ligure non possa far altro che pregiudicare l'azione amministrativa generale e dunque i veri interessi della gente. Sarebbe, forse, ora pure in Provincia di azzerare tutto e di dar modo all'Ente di rimodellarsi secondo le nuove normative trasformandolo in un' Ente elettivo di secondo grado cioè ad elezione indiretta. Lo diciamo probabilmente anche contro i nostri interessi di bottega ma a favore degli amministrati. Ricordiamo che nel Parlamentino della Provincia dell'estremo Ponente ligure l'Italia dei Valori è  rappresentata da un consigliere che siede tra i banchi dell'opposizione. E' Claudio Martini, noto ambientalista della Val Nervia, imprenditore di Isolabona".

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore