/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | 03 gennaio 2012, 17:58

Tagli al Turismo, salvi gli Iat. E Scibilia propone sistema a rete con Costa Azzurra e Basso Piemonte per una "città virtuale"

Tagli al Turismo, salvi gli Iat. E Scibilia propone sistema a rete con Costa Azzurra e Basso Piemonte per una "città virtuale"

Boccata d’ossigeno per gli uffici di informazione turistica IAT della Regione Liguria, ed in particolare della nostra Provincia, che a seguito dei tagli annunciati sul Turismo erano a forte rischio. L’annuncio arrivato oggi dall’Assessore Berlangeri è confortante e gli Iat sono salvi, almeno per il momento. In attesa che nuove proposte per modificare la legge vengano poste al vaglio nei prossimi mesi per rinvenire una soluzione definitiva e condivisa.

Intanto il Consigliere Regionale Sergio Scibilia, che alla fine del  2011 aveva lanciato l’allarme sul mancato finanziamento di questo settore vitale per i nostri territori, mettendo a rischio anche diversi posti di lavoro e creando un forte danno all’ economia, nell’esprimere soddisfazione per questa novità, avanza una proposta: “Bisogna anche dare un impulso al sistema organizzativo, coinvolgendo in nuovi progetti la vicina Costa Azzurra ed il Basso Piemonte”.

L’idea del consigliere Scibilia è quella di poter per esempio creare con un sistema a rete, una “città virtuale”, che attraverso un unico portale informatico, permetta di fornire in contemporanea le stesse informazioni turistiche sia a Nizza che a Cuneo che ad Imperia. “In pratica – spiega Scibilia – si costituirebbe una macro-regione del turismo internazionale, coinvolgendo anche il Principato di Monaco, diventando una forte attrazione.Anche i Comuni da parte loro dovranno continuare a svolgere un ruolo attivo per il funzionamento dei vari uffici sparsi sul territorio, in particolare quelli piu’ grandi e con maggiore disponibilità, cercando di investire anche i fondi provenienti dal Casinò”

E infine il Consigliere Regionale lancia un monito: “E’ ora necessario vigilare affinché la Giunta regionale stanzi in modo definitivo i fondi nel bilancio del turismo e lavoreremo per modificare l’attuale normativa regionale che di fatto non da la possibilità agli uffici IAT di commercializzare prodotti del settore  ricavando qualche utile, necessario per la sopravivenza degli stessi”. E termina: “Ringrazio anche il presidente Sappa che ha dimostrato grande sensibilità ed impegno nel trovare una soluzione  in un clima che sembrava non troppo preoccupare le altre province, che hanno atteso l’anno nuovo senza intervenire”.

 

Renato Agalliu

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium