/ AL DIRETTORE

Che tempo fa

Cerca nel web

AL DIRETTORE | 22 giugno 2011, 19:08

Sanremo: pedonalizzazione via Matteotti, Baggioli risponde alla mail mandata al 'Rompiballe'

Sanremo: pedonalizzazione via Matteotti, Baggioli risponde alla mail mandata al 'Rompiballe'

Il Consigliere Comunale sanremese, Simone Baggioli, ci ha scritto per rispondere ad un lettore che aveva inviato una mail al 'Rompiballe':

"Ho letto con attenzione la breve missiva inviata dal lettore alla rubrica 'Il Rompiballe' nella quale, sostanzialmente, vengono evidenziate due questioni legate, rispettivamente, alla pedonalizzazione della via Matteotti (primo tratto) ed ad una sorta di anarchia all'interno della Città Vecchia. Andiamo per ordine. Una breve premessa è d'obbligo. Fin dall'inizio del mio mandato, risalente al giugno 2009, ho sostenuto con impegno e tenacia la volontà di alcuni commercianti del primo tratto della via matteotti che volevano, a tutti i costi, la chiusura di tale strada al traffico veicolare. Aggiungerei inoltre che questa "bretella" costituiva già il naturale prolungamento della principale "via dello shopping" della Citta'. Ciliegina sulla torta è sicuramente anche la chiusura del secondo tratto di detta via, ovvero dal Cinema Centrale fino al Casinò. E, da cittadino, posso confermare che oggi il centro è più vivibile ed anche più frequentato. Mi ricordo le varie riunioni, incontri, confronti che ci sono stati con i CIV contrari e non alla chiusura di P.zza Borea d'Olmo con petizioni, raccolte firme, ecc, ecc ma il risultato è, che grazie all'impegno del Vice Sindaco, al CIV di Via Matteotti (ricordo che a spese di detto CIV verrà sistemata la piazza mediante costruzione di aiuola) e a tutti coloro che credono e che hanno creduto nell' utilità di questa scelta, la qualità della vita del centro cittadino ha sicuramente avuto un'impennata. Piazza Borea d'Olmo grazie alle manifestazioni, agli spettacoli con musica e divertimento, già in calendario per tutto il periodo estivo, cambierà decisamente aspetto: da parcheggio selvaggio senza controllo (ricordo le auto parcheggiate in decima fila...) ad area di svago, divertimento e cultura. Taluni si lamentano per la soppressione del parcheggio ma ricordo, per chi non lo sapesse, che a distanza di qualche decina di metri vi sono il parcheggio di P.zza Colombo e quello del Palafiori che hanno quasi sempre disponibilità di sosta. La Pigna: costruita attorno all'anno Mille, è uno dei borghi antichi più belli d'Italia, il secondo per grandezza nella nostra Regione dopo quello di Genova, invidiato dai francesi che hanno tentato (inutilmente) di copiarlo nelle loro cittadine sulla costa (vedi Mentone, ecc, ecc) tant'è vero che Charles de Brosses, scrittore francese del Settecento, definiva la Pigna come una "graziosissima cittadina costruita sopra il pan di zucchero". Bene, detto questo, non mi rimane che condividere in parte quanto scritto dal lettore che ricalca il fatto della mancanza di senso civico e, aggiungerei, maleducazione e assoluta indifferenza verso gli altri da parte di coloro che, approfittando della carenza di personale addetto, non rispettano le norme del codice della strada. Una parola la voglio spendere nei confronti del Corpo di Polizia Municipale che, nonostante il numero esiguo di agenti, giornalmente è al fianco dei cittadini, ricoprendo, soventemente, ruoli di primo piano nella lotta all'abusivismo commerciale. Concludo sottolineando come oggi, purtroppo, la situazione economica delle casse del Comune con un 'Patto di Stabilità' che certo non giova all'economia cittadina, si faccia fatica anche a reperire piccole risorse per lavori di manutenzione ordinaria. A tal proposito ricordo che l'immenso indebitamento compiuto dalla precedente amministrazione con l'accensione di mutui per 160.000.000 di Euro per opere in parte non ancora appaltate ha, di fatto, determinato questa situazione di stallo. Questa è la realtà".  

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium