/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | 30 marzo 2011, 15:30

Sanremo: Zoccarato “No ai profughi, se li tengano altrove, qui non li vogliamo. Vengano invece i bambini di Atami”

Secco no da parte del sindaco di Sanremo Maurizio Zoccarato, in merito alla possibilità di accogliere nella città dei fiori i profughi provenienti dal Nord Africa. “Devono essere aiutati a casa loro” ha detto.

Il sindaco Maurizio Zoccarato

Il sindaco Maurizio Zoccarato

Proseguono le riunioni, anche in Regione, per analizzare l'emergenza profughi e stabilire le procedure di accoglienza. Un secco no arriva da Sanremo dove il sindaco Maurizio Zoccarato si è dichiarato fermamente contrario a ricevere i profughi, libici e tunisini, in città. “Sanremo dice di no a tutti questi extracomunitari – ha detto Zoccarato - E' un problema dello Stato e noi siamo solo un piccolo ente locale. Io devo pensare ai miei cittadini e al turismo di cui vive questa città. Sia chiaro che qui non c'è posto per loro”.

“Apprendo che La Spezia ed Albissola sono disponibili ad ospitarli, sono anche contento che il sindaco di Imperia Strescino abbia detto che da loro non ci sono gli spazi, altrimenti forse avrebbe accettato di accoglierli. Io no, sono invece più che disponibile ad accogliere i bambini di Atami, città con cui siamo gemellati, colpiti dalla tragedia del terremoto – conclude il sindaco di Sanremo - Gli immigrati devono essere aiutati a casa loro. Spero che si risollevino, che diventino ricchi in modo da venire da turisti e andare a giocare al casinò”.

Dichiarazioni rilasciate nel corso della nuova puntata di “A tutto ponente” in onda questa sera su Imperia Tv alle ore 21. Puntata che sarà preceduta da uno speciale di 15 minuti sull'emergenza profughi con numerose testimonianze raccolte anche tra gli immigrati giunti a Ventimiglia.

Federico Marchi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium