/ Politica

Politica | 03 dicembre 2010, 11:26

Sanremo: botta e risposta in Consiglio, ma Fera ora chiede chiarimenti alla Lega

Convocato nella Pigna, pensava di essere di fronte ad un'associazione che era espressione del centro-sinistra. Ed invece era del Carroccio.

Sanremo: botta e risposta in Consiglio, ma Fera ora chiede chiarimenti alla Lega

L’Assessore Antonio Fera interviene all’indomani del Consiglio Comunale, durante il quale è stato attaccato dall’opposizione per il caso relativo alla scuola ‘Rubino’. Nel corso della discussione, infatti, è stato accusato di non aver avuto il coraggio di presentarsi di fronte ai genitori, nel corso della protesta per la mancata accensione del riscaldamento nel plesso scolastico. “Io ho risposto chiaramente – ha detto Fera – che di coraggio ne ho da vendere. Ma non potevo essere in due posti contemporaneamente ed ero stato convocato da una associazione ‘Perché la Pigna è Sanremo’ per alcuni problemi di degrado nella città vecchia. Ed ho anche accusato il PD perché pensavo che l’associazione facesse capo, politicamente, ai partiti del centro-sinistra”.

Ma oggi Fera è venuto a sapere che così non è: “Solo dopo la discussione – prosegue Fera – ho saputo che l’associazione farebbe capo alla Lega Nord. Se così fosse, quindi, sarei assolutamente pronto a scusarmi con il PD, ma vorrei anche un chiarimento, sia da Marco Cambiaso, coordinatore cittadino del PDL, e da Marco Lupi, responsabile sanremese del Carroccio. Questo perché non posso sapere a chi fanno capo tutte le associazioni presenti sul territorio, ma vorrei che almeno gli alleati della nostra coalizione me lo facessero sapere”.

Ora, quindi, si attende un chiarimento tra PDL e Lega su un fatto non certo insormontabile, ma che potrebbe creare un piccolo attrito tra i due partiti che formano la coalizione di maggioranza in Consiglio Comunale, che vede alla Presidenza proprio Marco Lupi, leader di riferimento del carroccio in città. Fera non sembra, dalle dichiarazioni rilasciate al nostro giornale, particolarmente agguerrito sulla vicenda, ma ha chiarito che vorrebbe comunque un chiarimento.

“No comment e profondo disagio da parte della Lega”. Queste le uniche parole di Marco Lupi, raggiunto dal nostro giornale sulla vicenda. Effettivamente si tratta di due simpatizzanti e non militanti del Carroccio. Nei prossimi giorni è prevista una riunione del direttivo della Lega per capire la situazione.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium